In arrivo i fondi per i lavoratori dei cantieri di servizio

In arrivo i fondi per i lavoratori dei cantieri di servizio




Un respiro di sollievo per i lavoratori dei cantieri di servizio che proprio ieri pomeriggio mentre si erano recati nel palazzo di città hanno ricevuto la  notizia della firma del decreto da parte della Regione che ha impegnato la somma di oltre 7 milioni di euro. Dopo nove giorni in cui la “disperazione” si leggeva negli occhi da parte dei 134 lavoratori, ex Rmi, per il mancato pagamento delle quattro mensilità, e dopo i frequenti incontri con il commissario straordinario Antonio Parrinello alla fine è arrivato al comune la notizia della firma da parte del funzionario dell’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, dott. Abbate, secondo cui  la Regione Siciliana ha impegnato e ripartito per l’annualità 2016 la somma di 7 milioni e 250mila euro per i lavoratori dei comuni delle due province di Enna e Caltanissetta. I lavoratori dei cantieri di servizio a Barrafranca sono solo una parte in quanto la Regione con legge propria, del 19 maggio del 2005, ha istituito nei comuni di Enna e Caltanissetta gli ex Rmi ora cantieri di servizio. I lavoratori di Barrafranca non ricevono le mensilità da quattro mesi (febbraio, marzo, aprile, maggio) e nei giorni scorsi hanno “protestato” all’interno del palazzo di città anche alla presenza del commissario Parrinello. In questi giorni si è registrata la presenza delle forze dell’ordine con l’arma dei carabinieri rappresentato dal maresciallo Pasquale Scordella e il comandante della Polizia municipale, Maria Costa i quali si sono resi utili in alcuni momenti di tensione. “ Siamo stati nella disperazione – affermano alcuni lavoratori dei cantieri di servizio, Giuseppe Rosa, Luigia Bellomo, Filippo Pisano e Antonio Bilardi – ma questo ci ha portati ad un confronto diretto con il commissario Antonio Parrinello, a cui ringraziamo per l’impegno profuso così come le forze dell’ordine. Quello che abbiamo denunciato più volte era il problema dei pagamenti e della continuità”. I 134 lavoratori per questi quattro mesi dovrebbero ricevere una somma di 340 mila euro e la mensilità varia a secondo alcuni requisiti e il nucleo familiare. Sia il commissario Parrinello che la dirigente del comune Anna Schirò hanno incontrato più volte i lavoratori dei cantieri di servizio dove è stato reso noto che le determinazioni delle mensilità spettanti sono pronte e si aspettava soltanto l’arrivo delle somme. Già qualcosa di positivo ieri pomeriggio c’è stato ma l’emissione dei relativi mandati di pagamento si farà dopo che i comuni avranno fatto pervenire al dipartimento regionale competente i rendiconti dell’annualità 2015 e la richiesta di accreditamento del finanziamento del 2016.

 

 

 

 




Previous Riapre la chiesa di San Francesco
Next Le modalità di voto per domenica 5 giugno 2016. I seggi aperti dalle ore 7 alle ore 23