“Misteri e verità nella vita di un medium”

“Misteri e verità nella vita di un medium”

Il libro “Misteri e verità nella vita di un medium”, scritto da Maria Angela Casano e Angelo Cacciato, a più di un anno dall’ultimo incontro con il pubblico, torna presso la Biblioteca Civica a cura del Comitato ennese della Società “Dante Alighieri” che ha organizzato un ‘Incontro con l’Autore’ con la partecipazione proprio di una delle due autrici del testo, Angela Casano. Ad aprire l’incontro è stato il Presidente della “Dante”, Rocco Lombardo che ha esordito affermando che “il libro, scritto a quattro mani con Angelo Cacciato, sociologo, etnomusicologo, teologo e con la prefazione di Gennaro Francione, studioso di antropologia, non è di facile definizione in quanto non è un saggio e neppure un romanzo, ancor meno un giallo, tanto che alcuni critici l’hanno catalogato tra i romanzi sperimentali”.

Continua il Presidente affermando che: “La lettura è accattivante e coinvolgente, vuoi anche per l’argomento trattato ma quel che più sorprende è la scrittura, semplice e scorrevole, di cui l’autrice sembra avere dimestichezza, come se fosse un’affermata scrittrice”. Ma di cosa tratta il libro? Il libro è incentrato sulla storia di Pierantonio, un quattrodicenne tormentato dal paranormale. L’ambientazione è l’abitazione dei due autori, situata in un quartiere storico di Enna, dove i vicini maldicenti e ignoranti, portano pian piano all’isolamento il povero ragazzo e la sua famiglia. Un’epoca remota, lontana dai veloci tempi moderni in cui è più facile ottenere prestiti personali senza busta paga che dedicarsi allo spirito e alla spiritualità.

L’autrice aggiunge: “Dall’incontro con Angelo Cacciato è nata in me la convinzione che gli avvenimenti da noi vissuti dovevano essere documentati e pubblicati. Ed ecco il libro che spero abbia lo scopo di mettere in guardia le persone sprovvedute, e aiutare a capire chi realmente è colpito da questi fenomeni. Non è facile entrare con discernimento nel mondo paranormale: distinguere il bene dal male è essenziale”. Durante l’incontro sono state lette alcune pagine del testo a cura dell’attrice Elisa Di Dio. A far da contorno al reading vi sono state una serie di slide proiettate sul grande schermo. Le stesse sono accuratamente selezionate da Federico Emma. Le stesse hanno avuto come scopo quello di inquadrare meglio personaggi legati al mondo del metafisico, della veggenza e dell’occulto. L’incontro è stato patrocinato dal Comune e ha visto la collaborazione della direzione e del personale della Biblioteca.

Previous Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” ospita il poeta Angelo Di Dio
Next KARATE, Shotokan al campionato italiano cadetti Roma - Lido di Ostia al Centro Olimpico “Pala-Pellicone”