Le classi quinte dell’ Ist. Com. EUROPA visitano MORGANTINA/AIDONE/VILLA ROMANA DEL CASALE

Ist. Com. EUROPA visitano MORGANTINA/AIDONE/VILLA DEL CASALEMartedì 12 aprile 2016 le classi quinte della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Europa di Barrafranca (EN), diretto dal prof. Filippo Aleo, sono andati a visitare uno dei comprensori archeologici più belli e famosi che ci sono nei nostri dintorni. Stiamo parlando del Parco archeologico di MORGANTINA, il Museo Regionale di AIDONE e la VILLA ROMANA DEL CASALE di Piazza Armerina. Lo scopo della visita guida è di far conoscere ai ragazzi la storia, l’arte e l’archeologia del nostro territorio, tenuto conto che molti degli alunni non conoscono questi posti. Accompagnati dalle loro insegnati, gli alunni della 5A, 5B, 5C e 5D della scuola primaria hanno visitato, per prima cosa, il Museo Regionale di Aidone, sito nel centro storico della cittadina, dove si trovano esposti i reperti provenienti dal  sito di Morgantina, dall’età del bronzo all’età romano-repubblicana. Entusiasti hanno ammirato quei reperti che hanno fatto la storia di Morgnatina, rimanendo estasiati davanti alla statua, alta m.2,20, realizzata in marmo e tufo calcareo, della Dea di Morgantina e degli acroliti, scolpiti in marmo, di Demetra e Kore.

Ist. Com. EUROPA visitano MORGANTINA/AIDONE/VILLA DEL CASALEIn seguito il gruppo si è spostato nel sito archeologico di Morgantina, nel territorio di Aidone, dove sono visibili i resti dell’antica città sicula-greca, riportata alla luce nell’autunno del 1955 dalla missione archeologica, guidata da Erik Sjoqvist e da Richard Stillwell, dell’Università di Princeton (Stati Uniti). Qui i ragazzi hanno potuto camminare nell’ampia agorà e ammirare quello che rimane del teatro, del macellum, della grande scalinata trapezoidale o l’Ekklesiasterion, dell’ area sacra a Demetra  e Kore, delle grandi e piccole Fornaci, dei granai e altro.

Villa Romana del Casale Piazza ArmerinaDopo aver pranzato presso il Parco Romaland, sito nei pressi della Villa Romana del Casale, agli alunni sono andati visitare la Villa Romana, costruita fra il III e il IV sec. d.C., considerata uno dei monumenti romani più importanti al mondo, tanto che nel 1997 è stata dichiarata Patrimonio UNESCO. E’ stata una vera e propria passeggiata nella storia, un ritorno al passato, tra colonne, terme, stanze affrescate, sale e cucine, e ampio giardino con fontana, dove gli alunni hanno potuto ammirare gli splendidi mosaici che costituiscono i pavimenti dei diversi ambienti, sempre diversi, sia nella forma, sia nei contenuti: si va da figure geometriche, a scene di caccia, da figure raffiguranti frutta, a scene di vita quotidiana. I più famosi sono: i mosaici che raffigurano le ragazze in bikini (sala della palestra), quelli raffigurante l’episodio di Ulisse e Polifemo (vestibolo di Ulisse e Polifemo), quelli raffiguranti il medaglione nel quale un giovane efebo abbraccia una giovane (camera da letto del Domus) e tanti altri. Bellissima esperienza culturale e di socializzazione!

Rita Bevilacqua

Previous Un successo la prima edizione "Corri Papà" grazie alla collaborazione di genitori - figli
Next Il commissario Parrinello incontrerà la comunità barrese per parlare dei problemi che presenta Barrafranca