La Barrese vince contro il Gangi Calcio e vola verso i play off

La Barrese vince contro il Gangi Calcio e vola verso i play off

Ha vinto 2-1 e a due giornate dalla fine si trova in una zona di alta classifica

E’ una giornata da incorniciare per la Barrese del tecnico Roberto Costa sia per la vittoria su rimonta dopo la rete iniziale ospite ma sia per un ambiente sportivo rinato e con un pubblico, formato soprattutto da giovani supporters, che per tutto il tempo della gara hanno sostenuto la propria squadra. La formazione della Barrese è scesa in campo con Terranova tra i pali, Patti, Ferreri, Pilumeli, Costa (40’ Siciliano), Abbate, Avola F., Ragusa (92’ Bonaventura), Palermo, Gagliolo (75’ Avola G.), Di Simone mentre il Gangi Calcio ha risposto con Traina in porta, Guerrera (53’ Rinaldi), Cammarata, Spena A., Cicala (4o’ Bevacqua e dal 7o’ Puccio), Trapani, Smantello, Scavuzzo, Ficili, La Placa e Spena P. con una panchina occupata oltre che dai giocatori da mister Giuseppe Salvo. A dirigere la gara Luigi Scicolone di Caltanissetta. Nel primo tempo non vi sono azioni degne di nota anche se i locali partono forte ma la loro azione non è “pungente”. Bella l’azione della Barrese al 15′ quando Avola F. ben servito da Ragusa (ma prima ancora da Palermo e Gagliolo) non viene finalizzata e la palla risulta alta di poco sopra la traversa. Dopo una disattenzione difensiva locale che da l’opportunità a Smantello di passare in vantaggio gli ospiti si procurano un calcio di punizione dai 25 metri (complice in verità una difesa locale sorniona) e il capitano ospite Scavuzzo inventa al 18′ un capolavoro mettendo la palla all’incrocio dei pali per un’incolpevole Terranova. Al 20′ subito la reazione dei locali con un calcio di punizione dalla destra guadagnata da Palermo: sulla palla F. Avola che inventa un cross in area per l’accorrente Abbate il quale in area colpisce di testa a botta sicura ma la deviazione “vincente” non ha un esito positivo in quanto la palla trova un ostacolo ravvicinato ossia la testa di un difensore che devia la palla sul fondo. Un primo tempo scialbo anche se la Barrese ha lavorato molto sul possesso palla (c’è un Pilumeli che ridisegna un centrocampo ed è utilissimo) ma negli ultimi minuti prima di andare a riposo Jgor Costa si infortuna e prende il suo posto Daniel Siciliano, salutato dai tifosi dato che rientra dopo mesi per un infortunio. Nella ripresa i locali caricati da mister Roberto Costa trovano subito la rete del pareggio e la realizza uno dei giocatori più in forma del momento, Palermo il quale su assist di F. Avola, si accentra, supera due avversari dal limite d’area e lascia partire un tiro a cui non può opporre resistenza l’estremo difensore ospite Traina: è il pareggio della Barrese tanto ricercato. Al 54′ l’arbitro esce un “giallo” per Siciliano che successivamente inciderà sulla gestione della gara da parte dei locali. Anche i locali con Spena A. hanno una limpida occasione ma il suo tiro si infrange sul palo esterno della porta difesa da Terranova. Subito dopo nella ripartenza è Gagliolo al 50′ che arriva scoordinato davanti alla porta ospite su un assist prezioso di Palermo. Al 56′ ospiti ancora in cattedra è questa volta se l’azione di La Placa è bella che si distende con un colpo di testa in area piccola e diretta nello specchio della porta altrettanto spettacolare, quanto importante, è la respinta del bravo portiere Terranova, il quale si guadagna gli applausi. Contestazione anche da parte della dirigenza locale per un fuorigioco evidente ma non fischiato dall’arbitro (forse perchè era coperto da diversi giocatori). La Barrese dimostra un calo di fisicità ma a supportare la squadra c’è il cuore ( oggi erano quattordici in campo: oltre agli undici giocatori, fuori dal campo oltre al pubblico, c’era l’allenatore Roberto Costa mentre sugli spalti c’era mister Lillo Costa dato che sentivano questa partita in maniera speciale per l’alta posta in palio). Intanto il gol era nell’aria dato che dopo la paura scampata dell’ ospite Rinaldi con un diagonale a lato di poco vi è una ripartenza dei locali in grande stile: un assist preciso di Avola F. smarca Daniel Siciliano che entra in area e da solo davanti al portiere lascia partire al 77′ un tiro vincente, ed è il 2-1 per la Barrese. Un’esultanza inaudita sugli spalti ma anche in campo. Siciliano esulta (e lo possiamo capire per aver realizzato una rete dopo tanti mesi fuori dal campo) e lo fa, anche se in modo naturale, in modo sbagliato togliendosi la maglia ma il direttore di gara non può che tirare fuori per la seconda volta il cartellino e mandarlo anzitempo negli spogliatoi. Per i tredici minuti di gioco (più il recupero) la Barrese rimane in dieci ma si difende bene fino alla fine. Tre punti preziosi per la Barrese che si avvicina sempre più alla zona play off (è quinta nel girone H di Prima Categoria ) grazie anche ai risultati di altre squadre come Enna – Real Suttano 1-1 e poi Serradifalco – Geraci 2-1. Questa la classifica: Geraci 55, Real Suttano 48, Serradifalco 43, Città di Gangi 41, Barrese 40. Nelle ultime due giornate (contro Mussomeli in trasferta e poi in casa con Agira) la Barrese deve essere brava a mantenere una differenza almeno di nove punti con il Real Suttano in base al regolamento della Figc. Però anche per il Real Suttano si prevede un finale di campionato difficile dato che domenica prossima dovrà vedersela in casa contro il Serradifalco mentre in chiave play off c’è un’altra gara importante Geraci – Città di Gangi.In 180 minuti, siamo coscienti, che può succedere di tutto. Prossimamente Radioluce metterà un video con le interviste dei due allenatori sperando di aver reso un servizio utile per chi ama lo sport.

 

Previous Il comune di Valguarnera esce dal Parco Floristella
Next Video/ Il giorno dell' Ottava. Il vescovo Gisana: " Noi lo baciamo perchè lui ci ha trasformato nel suo amore crocifisso"