Festa di San Giuseppe. La fuga in Egitto

Festa di San Giuseppe. La fuga in Egitto

Rappresentata la Fuga in Egitto in piazza Regina Margherita nel giorno in cui si festeggia il Patriarca San Giuseppe. Ieri i protagonisti della sacra rappresentazione, con vestiti di raso e velluto e con copricapo con alti pennacchi, sono stati Stefano Bonincontro (San Giuseppe), Alida Cumia (Madonna), Simone Cucchiara (Gesù Bambino), Salvatore Messina (Angelo); e poi gli ufficiali a cavallo con Salvatore Brizzi (primo ufficiale), Luigi Geraci (secondo ufficiale) e Gianluca Petrino (terzo ufficiale) ed hanno partecipato alla funzione religiosa in chiesa Madre dove il parroco Giacomo Zangara ha ricordato la figura del patriarca Giuseppe assieme a Giuseppe e Maria facendo però un collegamento all’attualità verso chi è considerato ultimo come la situazione dei profughi; ha anche rivolto attenzione ai lavoratori e chi non ha un lavoro. La rappresentazione della “Fuga in Egitto” riproduce fedelmente i versi di un testo sacro composto dall’abate Giuseppe Nicolò Baldassare Russo e si è svolta
sul palco davanti ad un <> del Convento dei Francescani, chiusa al culto da molti anni. Ieri sera si è svolta anche la processione del fercolo di San Giuseppe per la via dei Santi.

Previous Città di Nicosia oggi in campo contro la Barrese
Next Prima Categoria, girone H. La Barrese espugna il campo del Nicosia e vola verso i play off