Apertura della mostra “La Via Crucis del Vaccaro” presso la sede della Biblioteca Comunale di Barrafranca.

IMG_0193Lunedì 07 marzo 2016 si è aperta, presso la sede della Biblioteca Comunale di Barrafranca (EN), la mostra “La Via Crucis del Vaccaro”, dove sono esposti i 14 quadretti che compongono la “Via Crucis”, realizzati dai fratelli Giuseppe (1793-1866) e Francesco Vaccaro (1880-1882) da Caltagirone. L’iniziativa è nata da un’idea del prof. Gaetano Vicari, stimato pittore barrese, accolta con entusiasmo dalla dott.ssa Anna Schirò, dirigente del III Settore Servizi alla Persona-Biblioteca Comunale di Barrafranca (EN). La mostra è stata possibile grazie alla disponibilità della Sovrintendenza Beni Culturali di Enna e della Prefettura. IMG_0198In questa prima giornata, la mostra è stata visitata da alcune classi dell’Istituto Comprensivo “Europa” di Barrafranca, la 3A, 3B, 5A del plesso Europa e la 3D del plesso Sciascia. Accolti da Lucia Collerone, dipendente della Biblioteca Comunale, hanno ascoltato entusiasti la storia di quei quadretti che costituiscono le 14 stazioni di una delle più belle “Via Crucis” presente a Barrafranca.

Via Crucis Fratelli VaccaroQuesta è forse una delle prime 5 “Vie Crucis” eseguite nello studio dei fratelli Vaccaro nel 1857 a spese del R. Bonaventura da Barrafranca, ministro provinciale dei frati francescani. Si tratta di 14 quadri, olio su tela, con cornice di legno dorata, raffiguranti la Passione e Morte di Cristo. Oltre a seguire lo stile neoclassico con cadenze puriste proprio del loro tempo, i Vaccaro sarebbero stati influenzati dalla pittura e dalla moda secentesca. Le immagini sono ben delineate, messe in risalto dai colori degli abiti, dove predomina il colore azzurro della tunica, non solo di Maria ma di Cristo stesso. I colori, nonostante il tempo, sono ancora “vivi” e prendono “respiro” da un alone di chiaro-scuro, su cui spiccano i personaggi della scena. Tra tutte le “Vie Crucis” realizzate dai Vaccaro, questa è la più ispirata nella sua drammaticità. Difatti l’intento principale risulta quello di sollecitare la partecipazione dello spettatore ai vari momenti della passione di Cristo. La “Via Crucis” si trova nella chiesa san Francesco di Barrafranca, attualmente chiusa per restauro.

La mostra rimarrà aperta da lunedì 07 marzo a venerdì 11 marzo 2016, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 16.00 alle 18.00.

Previous Festa della Donna: le due iniziative di oggi tra scuola e associazioni
Next Intervento di S.E. Mons. Gisana alla II Conferenza del Centro Studi Don Carlos di Borbone due Sicilie