Iniziative da parte del comune e associazioni per valorizzare i riti della settimana santa

Iniziative da parte del comune e associazioni per valorizzare i riti della settimana santa

Valorizzare la settimana santa promuovendo e sostenendo la ricchezza umana e culturale del territorio. E’ questa la finalità del programma allestito dal terzo settore “Servizi alla Persona” del comune dove dirigente è Anna Schirò la quale ha messo in piedi una macchina organizzativa con il coinvolgimento di diverse associazioni che operano nel volontariato. Il programma in cui è coinvolto il terzo settore dell’ente è iniziato lunedì scorso dove all’interno dei locali della biblioteca comunale di piazza fratelli Messina è stata allestita una mostra sui costumi de “A Vasacra”, che si svolge ogni anno il mercoledì santo ed è la rappresentazione scenica itinerante, con protagonisti locali, degli ultimi momenti della vita di Gesù. “A Vasacra” viene organizzata dall’associazione “Gruppo Spettacolo Arcobaleno”. La mostra dei costumi è aperta ogni giorno fino al prossimo 5 marzo ( ore 9,30- 12,30 e poi dalle 16 alle 18). Invece dal prossimo 7 marzo ( e fino all’11 marzo) si assisterà, per la prima volta, ad una mostra della “via Crucis” di rinomati artisti, i fratelli Vaccaro: Giuseppe (1793-1866) e Francesco (1808 – 1882) originari di Caltagirone. Oltre a varie opere in varie chiese per la chiesa di San Francesco (chiusa da parecchi anni dato che la struttura è stata interessata da lavori) si impegnarono per la realizzazione della via Crucis datata 1857. “ Questa è forse – afferma l’artista locale Gaetano Vicari – la prima della cinque vie crucis eseguite dai fratelli Vaccaro è ha la sua importanza perché la più ispirata nella sua drammaticità”. La via Crucis viene esposta grazie anche alla disponibilità della sovrintendenza Beni Culturali di Enna e della Prefettura.  Ma tutte le iniziative culmineranno nell’evento del prossimo 12 marzo ( ore 17 dove collaborano anche la Pro Loco, l’ associazione Arcobaleno e il Salotto Artistico-Letterario “Civico 49”) nell’ auditorium del liceo “G. Falcone” in cui il tema sarà sui riti che caratterizzano la Settimana Santa a Barrafranca. Saranno presenti anche studiosi e scrittori locali tra cui Diego Aleo, Rita Bevilacqua, Salvatore Licata, Carmelo Orofino, Salvatore Rizzo, Filippo Salvaggio e Gaetano Vicari.

Previous Stangata per l’amministrazione comunale nonostante il taglio del compenso degli amministratori
Next Il nuovo commissario straordinario Parrinello accompagnerà la comunità barrese fino alle prossime amministrative