Il comitato organizza l’ultimo giorno del Carnevale coinvolgendo le scuole primarie

L'altra iniziaitiva quella de "I pignatuna" in programma domenica


Sarà un carnevale anche se, in tono minore, la cui attenzione sarà data ai bambini. Questo il senso della 32 esima edizione del Carnevale dove il comitato nato lo scorso anno ha ridimensionato le iniziative visto che diverse associazioni, come in passato non hanno aderito. E per questo il comitato non si è scoraggiato anzi mette tutta l’energia per poter trascorrere il carnevale in serenità. Il programma prevede, domenica 7 febbraio, “i Pignatuna” con inizio nel primo pomeriggio con i 12 cavalieri (che rappresentano i mesi dell’anno) il Re e la Regina. Nel Palagiovani i volontari coordinati dal presidente del Comitato del Carnevale Calogero Aleo, stanno lavorando allestendo alcuni minicarri allegorici con diverse figure, per presentarsi all’appuntamento di martedì prossimo, 9 febbraio dove nei due cortili dei due istituti comprensivi, quello Europa del dirigente Aleo e poi quello del San Giovanni Bosco della dirigente Perricone (gli alunni si riuniranno nel cortile del plesso Gino Novelli). Abbiamo intervistato quindi il presidente del Comitato del Carnevale, Calogero Aleo, il quale ha ringraziato l’associazione Pegaso che ha organizzato “I Pignatuna” e anche la Pro Loco e l’associazione Italia Giovani.

Previous Forestali. Figuccia (FI): "Si cancelli blocco del turn over in Finanziaria, aggiornando graduatorie immediatamente"
Next IL VALORE DEL VOLONTARIATO ed EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ tra i progetti della Scuola Secondaria “Don Milani”