Lavoratori dei cantieri di servizio protestano nella sala consiliare per le 3 mensilità non corrisposte dalla Regione

Lavoratori dei cantieri di servizio protestano nella sala consiliare per le 3 mensilità non corrisposte dalla Regione


Protesta da stamattina da parte di alcuni lavoratori dei cantieri di servizio i quali aspettano ancora da parte della Regione il pagamento delle mensilità di ottobre, novembre e dicembre del 2015. Alcuni lavoratori hanno iniziato lo sciopero della fame e della sete. I lavoratori hanno sollecitato più volte il problema ma diverse sono state le comunicazioni, l’ultima sarebbe quella che le somme sarebbero congelate a Palermo e pronte per essere trasferite da una banca diversa da quella che li deve ricevere per cui bisogna aspettare i tempi dovuti. Altri parlano di una firma che non arriva. Ma al di la di questo (se è vero o meno) nel pomeriggio si registra la presenza anche del sindacalista nisseno dell’ Ugl per i cantieri di servizio regionali, Carmelo Oliveri e alla presenza del commissario dell’ente Guida, del dirigente dell’ente ai servizi sociali, Schirò i lavoratori che protestano potranno conoscere l’evoluzione dei fatti. Il mancato pagamento ai diversi lavoratori e alle loro famiglie (questo è sicuro) sta generando un disagio economico.

Previous Garante dei disabili di Barrafranca e Aidone: "I disabili hanno il diritto di accedere agli spazi di relazione"
Next IL SALOTTO ARTISTICO-LETTERARIO “CIVICO 49” RENDE OMAGGIO ALL’ARTISTA MARIA LAI