Prossima stagione irrigua (marzo 2016) a rischio. Consorzio di bonifica trasferisce mezzi e personale

Prossima stagione irrigua (marzo 2016) a rischio. Consorzio di bonifica trasferisce mezzi e personale

- in Barrafranca, In Evidenza
Vista aerea della Diga Olivo ad Aprile 2015 - Foto Sergio Balsamo





La postazione degli uffici del consorzio di Bonifica in contrada “Torre” chiude i battenti. E’ proprio il caso di dirlo dato che stamattina sono stati trasferiti tutti i mezzi ad Enna e quindi gli uffici che erano preposti per la distribuzione dell’acqua della diga Olivo non saranno più disponibili. Il grave e difficile momento del Consorzio di Bonifica, quindi, non potrebbe dare la possibilità agli agricoltori di cominciare la prossima stagione irrigua anche se molti si sono mobilitati a preparare i terreni per impiantare le colture. Più volte il consorzio di Bonifica ha ravvisato la precaria situazione. Se da anni il problema è stata la distribuzione questa volta la stagione irrigua è a rischio per le molte aziende presenti nel territorio dove c’è una folta rappresentanza di agricoltori barresi. Lo “smantellamento” degli uffici che per la grave crisi economica non prevede più neanche la vigilanza notturna per cui si prevede una stagione di crisi per il settore agricolo tranne che la Regione non intervenga. Ma questa ipotesi sembra essere molto lontana.



You may also like

Il barrese Giuseppe Amore campione regionale

Il barrese Giuseppe Amore si aggiudica per la