Decadenza di alcuni consiglieri comunali? Il sindaco Lupo chiede la verifica al presidente del consiglio Zuccalà

Decadenza di alcuni consiglieri comunali? Il sindaco Lupo chiede la verifica al presidente del consiglio Zuccalà

Il sindaco richiama le regole dello statuto nel momento in cui è stata presentata la mozione di sfiducia

Da un’azione di alcuni consiglieri comunali che hanno firmato la mozione di sfiducia forse non si aspettava una contromossa del genere come quella del sindaco Salvatore Lupo che ha richiesto al presidente del consiglio comunale, Calogero Zuccalà di verificare se scattano gli estremi di decadenza dalla carica, ai sensi dell’articolo 22 dello Statuto comunale, dei consiglieri comunali che per non giustificato motivo siano stati assenti per tre sedute consecutive alle adunanze del consiglio comunale. La procedura vuole che dopo tale richiesta il presidente del consiglio comunale Calogero Zuccalà entro 10 giorni deve chiedere ai singoli consiglieri di giustificare le assenze riscontrate. Tra questi è molto probabile che figurerebbe il nome di un consigliere comunale quella di Michele La Pusata, malato di Sla, il quale nonostante le varie difficoltà che la malattia presenta non ha fatto mancare la sua presenza in determinate sedute. Potrebbe aver saltato qualche seduta non per sua volontà ma per la sua malattia forse nei primi mesi dell’anno dove la temperatura è scesa vertiginosamente. Da fonti vicine all’amministrazione comunale, ci dicono che l’azione non ha nulla di personale contro nessuno ma << solo il riscontro di un dettato dello statuto dell’ente>>.

Previous Corpo Bandistico “Città di Barrafranca”- Festeggiamenti in onore di SANTA CECILIA
Next Barrese, avanti tutta.