Un privato cittadino si rivolge alla Procura della Repubblica per i rifiuti

Un privato cittadino si rivolge alla Procura della Repubblica per i rifiuti

Il dottore architetto Angelo Geraci pubblica un post sul gruppo Facebook gestito dal sindaco creato durante il periodo elettorale “Cosa vorresti che facesse il futuro sindaco di Barrafranca?”  a cui allega esposto denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna. Il post è una vibrata e sentita protesta per la situazione dei rifiuti nella nostra città ed in particolar modo nella zona del cimitero dove ognuno di noi ha certamente un proprio caro. Ma l’architetto non si è limitato alla protesta sul web, è andato ben oltre presentando un esposto denuncia in procura  Naturalmente la nostra redazione seguirà da vicino questo caso che se non andiamo errati sembra essere il primo nel suo genere. Di seguito il testo scritto sul post.

Arch. Angelo Geraci dal profilo FB

Arch. Angelo Geraci dal profilo FB

“Mentre politici e partiti locali cincischiano in un nulla di fatto facendo finta di fare gli interessi della comunità e con una politica che negli ultimi anni li ha portati al fallimento e al dissesto del Comune, il sottoscritto dottore architetto Angelo Geraci si occupa delle cose serie cercando con le azioni, le giuste soluzioni che sono certo presto arriveranno. A tale proposito mi rivolgo ai consiglieri comunali, mentre intorno al nostro cimitero regnano cassonetti e immondizia come mai voi che dovevate difendere gli interessi della collettività barrese non avete fatto quello che sto facendo io come semplice cittadino? Probabilmente siete stati distratti o c’era altro di più importante a cui pensare, ma io vi perdono, solamente ricordatevi che con questo mio esposto alla magistratura, sto difendendo il ricordo dei nostri morti (compresi i vostri che si trovano nello stesso cimitero dei miei), e sto difendendo anche l’onorabilità dell’intera comunità barrese così fortemente offesa da un indecorosa disposizione di cassonetti di immondizia nei parcheggi del nostro cimitero! Ciò detto vi posto l’ultima pagina del mio esposto alla magistratura ATTO A PROVOCARE L’IMMEDIATA RIMOZIONE DEI CASSONETTI E DELLA SPAZZATURA NELLE AREE CIMITERIALI ADIBITE AL PARCHEGGIO DEI DOLENTI, facciamo finta che il politico sono io, invece di un semplice cittadino! Ovviamente, come ho detto posto solo l’ultima pagina, omettendo di rendere pubbliche le altre quattro pagine, per ovvie ragioni legate al riserbo degli atti! Dottore Architetto Angelo Geraci.”

Leggi l’esposto denuncia




Previous VIDEO:3 Trofeo podistico della Solidarietà, Le interviste
Next Giovedì 22 ottobre la comunità barrese della parrocchia Santa Famiglia di Nazareth festeggerà san Giovanni Paolo II.