Il comune affiderà il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti ad una ditta esterna

Il comune affiderà il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti ad una ditta esterna

Il “fallimento” dell’Ato rifiuti ha prodotto effetti devastanti e i comuni si organizzano perchè la situazione è insostenibile dato che, almeno a Barrafranca la salute pubblica è a serio rischio. Il sindaco Salvatore Lupo tramite ordinanza ha disposto di individuare una ditta idonea per la fornitura del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati così come servizi di igiene pubblica all’interno del comune di Barrafranca e in contrada Albana . Il comune ha indetto un avviso pubblico per individuare una ditta iscritta alla “White List” della prefettura. Il servizio sarà affidato al miglior offerente idoneo individuato e quindi in favore della ditta che avrà offerto il prezzo più basso mediante ribasso percentuale sull’importo posto a base di gara. L’importo complessivo del servizio per mesi quattro è pari a 452.770,18 euro. Responsabile del procedimento è il Capo del V Settore – Lavori Pubblici – Francesco Costa. Con la propria manifestazione d’interesse e la presentazione dell’offerta, l’impresa implicitamente accetta senza riserve o eccezioni le norme e le condizioni contenute nella presente lettera di invito, nel capitolato speciale d’appalto ed allegati e nello schema di contratto relativi al servizio da affidare. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è stato fissato il giorno 21 settembre 2015 alle ore 13. Il servizio di affidamento alla ditta comprende sinteticamente i seguenti servizi di base: spazzamento meccanizzato e manuale stradale; diserbo stradale; raccolta porta a porta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e ad essi assimilati (compreso quelli raccolti in forma differenziata) prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche e trasferimento agli impianti di destinazione finale o di trattamento; svuotamento dei cestelli gettacarte, raccolta dei Rifiuti Urbani Pericolosi (farmaci, pile-batterie, etc), raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti e R.A.E.E., raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e speciali ad essi assimilati provenienti dalla pulizia delle aree mercatali, eliminazione delle micro discariche abusive, servizio di pulizia delle fiere, dei mercati occasionali, servizio di spazzamento/diserbo delle aree cimiteriali, servizi in occasione di manifestazioni, servizio di spazzamento festivo, attivazione di apposito numero telefonico fisso per il servizio di prenotazione del ritiro rifiuti da parte delle utenze e per meglio interfacciarsi con le stesse, campagna informativa iniziale e quant’altro meglio indicato nel Capitolato speciale d’Appalto. La durata dell’appalto è di soli 4 mesi dalla consegna del servizio e comprende servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici; servizi di raccolta rifiuti; servizi di raccolta di rifiuti solidi urbani; servizi di pulizia e di spazzamento delle strade; servizi di trasporto rifiuti e, infine, servizi di raccolta di rifiuti domestici.

 

Previous Forza Italia Giovani contrari alla chiusura della Prefettura di Enna
Next Contrada Sottoserra. I residenti:" La rimozione dei cassonetti è inevitabile".