Sit – in da parte dei lavoratori forestali barresi nella sede del comune

Sit – in da parte dei lavoratori forestali barresi nella sede del comune

L’amministrazione comunale sensibile alla condizione dei lavoratori forestali che si sono visti sospesi dal lavoro.
Si è svolto un incontro stammatina nel palazzo di città tra la giunta comunale e i lavoratori forestali dove quest’ultimi hanno espresso il loro disagio per l’avvenuta sospensione dal lavoro. L’incontro è avvenuto nel palazzo di città alla presenza del sindaco, Salvatore Lupo e della giunta comunale co l’assessore comunale all’agricoltura Filippa La Loggia e l’assessore comunale ai servizi sociali, Stella Spagnolo. I rappresentanti dei lavoratori forestali “settantottisti”, accompagnati dal consigliere comunale Giovanni Patti (è anche lui operaio forestale) hanno rappresentato l’assurda condizione in cui si sono venuti a trovare.L’esasperazione da parte degli operai forestali è ancor più forte in quanto non sono arrivate rassicurazioni di una possibile ripresa del turno lavorativo neanche dai dirigenti dell’azienda foreste. Il timore a questo punto è che l’intero comparto, (quindi centunisti, centocinquantunisti e lavoratori antincendio) possa trovarsi nella stessa condizione, ovvero possa vedersi sospeso e senza certezze lavorative. “ Tale situazione – afferma il sindaco Lupo – se si dovesse protrarre, come è logico immaginare, porterebbe ad una grave ed esasperante situazione sociale e finanziaria. Tutte le famiglie di questi lavoratori si verrebbero a trovare, per via del mancato pagamento delle loro spettanze, di fronte alla assoluta impossibilità di poter far fronte alle normali e quotidiane esigenze di vita”. La situazione, per come è stata presentata da parte dei lavoratori forestali, è ormai insostenibile sia per il senso di assoluta precarietà psicologica in cui si vengono a trovare le tante famiglie interessate, sia per le implicazioni e ricadute di carattere sociale. L’amministrazione comunale oltre a dimostrare la propria sensibilità e solidarietà ai lavoratori ha inviato una lettera al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta e poi ai due assessorati regionali di riferimento. Nel documento inviato alla Regione il sindaco barrese ha segnalato lo stato di disagio dell’intero comparto forestale e soprattutto per coloro che dovrebbero svolgere 78 giornate entro l’anno e che, fino adesso, non hanno svolto alcuna attività. Il sindaco anche a nome della Giunta e del Consiglio comunale, si è associato alla vertenza del comparto forestale e quindi a tutela dei diritti di questi lavoratori affinchè <>.

Previous Comunità Frontiera si è iscritta al campionato di calcio di Seconda Categoria
Next La prefettura di Enna dal 2016 verrà annessa a quella di Caltanissetta.