Festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie – I VESSILLI di MARIA

Tante le tradizioni in onore della Madonna delle Grazie di Barrafranca. Una di queste è la sfilata dei VESSILLI di MARIA, che si svolge il venerdì precedente la festa. Si tratta di 37 vessilli realizzati alcuni nel 2010 e altri nel 2011, raffiguranti vari momenti della vita della Vergine Maria. L’idea di realizzare dei “vessilli” che ricordassero, a eterna memoria, la vita di Maria, da utilizzare per i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie, nasce negli organizzatori del “Gruppo Spettacolo Arcobaleno” di Barrafranca. Avendo finanziato l’acquisto del materiale, come velluto, passamanerie e stampe realizzate su stoffa, per la loro realizzazione, chiesero l’aiuto della gente. Accorsi in massa, nell’agosto 2010 furono realizzati i primi 25 vessilli, cui furono aggiunti, nel 2011 altri 12. Di mirabile fattura, sono realizzati in velluto, lavorato con perline e passamanerie, al centro del quale è affissa un’immagine, stampa su stoffa, che ricordi momenti e avvenimenti della vita di Maria. Questi momenti sono: 1. L’Immacolata Concezione; 2. La natività di Maria; 3. La presentazione di Maria al tempio; 4. Maria Bambina; 5. I giochi di Maria Bambina; 6. Sant’Anna; 7. L’educazione di Maria fanciulla; 8. L’Annunciazione; 9. La Visitazione; 10. Il sogno premonitore; 11. Le nozze; 12. Il censimento; 13. La natività; 14. L’adorazione dei Magi; 15. La presentazione di Gesù al tempio; 16. Il sogno rivelatore; 17. La fuga in Egitto; 18. Il riposo durante la fuga; 19. Il ritorno in Israele; 20. Il riposo durante il rientro in Israele; 21. Maria Elisabetta e i due pargoli; 22. La vita quotidiana; 23. La Sacra Famiglia; 24. Maria ritrova Gesù nel Tempio; 25. Il trapasso di san Giuseppe; 26. Le nozze di Cana; 27. Maria incontra il Figlio; 28. Maria ai piedi della croce; 29. La deposizione; 30. La pietà; 31. Il trasporto al sepolcro; 32. Gesù nel sepolcro; 33. Maria incontra Gesù Risorto; 34. La discesa dello Spirito Santo a Maria e agli Apostoli; 35. Il trapasso della Beata Vergine; 36. L’Assunzione; 37. Maria incoronata. Da allora, il venerdì che precede la festa, i “Vessilli” sono fatti sfilare per le vie cittadine, partendo dalla sede del “Gruppo Spettacolo Arcobaleno”, Piazza regina Margherita e portati nella chiesa Grazia, dove rimarranno fino la domenica della festa, per essere portati in processione assieme al fercolo contenente la statua della Madonna delle Grazie. Questi sono portati da fedeli, membri di associazioni, volontari e alcuni dagli stessi realizzatori.

 Anche quest’anno si ripeterà questa tradizione, oggi venerdì 28 agosto 2015 alle ore 19.30, con partenza da Piazza Regina Margherita. Inoltre sfilerà un carretto siciliano che porterà in chiesa il nuovo “Fercolo” e la “nuova corona” del Bambin Gesù, donata da Salvatore Marchì. Il tutto sarà accompagnato dai musici, a cura del “Gruppo Spettacolo Arcobaleno”.

Le foto di alcuni Vessilli. (Foto “Gruppo Spettacolo Arcobaleno”).

Rita Bevilacqua

Previous Barrese - Comunità Frontiera Pietraperzia è la finalissima della Coppa Cardaci.
Next Urps. La commissione "Affari europei" ha segnalato di spendere i fondi Fesr per il rilancio del turismo dei comuni dell'ennese e la viabilità.