Monumenti siciliani aperti fino a tarda sera

Nelle serate estive dei mesi di agosto e settembre alcuni siti museali e archeologici siciliani rimarranno aperti anche nelle ore serali. Lo ha disposto l’assessore regionale ai Beni Culturali Antonio Purpura, per renderlo compatibile con le esigenze dei visitatori. Dal venerdì alla domenica chiudono alle ore 22.00 il teatro romano di Catania, le aeree archeologiche di Morgantina, Tindari, Segesta e Selinunte, il museo Bernabò Brea di Lipari, il museo Salinas, il Castello della Zisa e San Giovanni degli Eremiti a Palermo, il Chiostro di santa Maria La Nuova a Monreale, il museo di Palazzo d’Aumale di Terrasini, il museo regionale di Kamarina (Ragusa). Il parco della Valle dei Templi chiuderà alle ore 23.00 nei giorni feriali e a mezzanotte in festivi e prefestivi. Il museo della Ceramica di Caltagirone dal venerdì alla domenica chiude alle ore 21.30. Sempre negli ultimi tre giorni della settimana villa del Casale di Piazza Armerina aperta fino alle ore 23.00. Il museo d’arte contemporanea di Palazzo Riso a Palermo chiude alle ore 20.00, a mezzanotte da giovedì a sabato. Le visite dei siti si associano con gli oltre 40 eventi culturali promossi dall’assessorato e il programma si trova sul sito istituzionale della Regione.

Previous Torneo Giovanile Fratres/ Vincono l'ottava edizione la Goldbet (under 16).
Next Sbloccato il Fondo Sicilia, che permette il finanziamento dell’ex RMI