Acqua pubblica, Depositate 3500 firme di cittadini barresi

Acqua pubblica, Depositate 3500 firme di cittadini barresi

- in Barrafranca

All’Ars è iniziata la “battaglia” per l’acqua pubblica e oggi è stato presentato anche un emendamento da parte dell’on. Luisa Lantieri sui comuni che non hanno mai ceduto le proprie reti agli Ato. Su quest’ultimo punto ancora la discussione è aperta e l’assemblea regionale inizia la discussione sui 15 articoli che dovranno riformare il sistema idrico integrato siciliano e che sancisce il principio dell’acqua come bene pubblico, come hanno anche deciso gli italiani nel referendum del 2011. La battaglia per l’acqua pubblica è sostenuta anche a Barrafranca grazie al comitato siciliano con il coordinamento provinciale di cui presidente Carlo Garofalo mentre referente locale è Angelo Ferrigno. Le 3500 firme sono state raccolte nel solo comune di Barrafranca che è il solo comune della provincia a non aver ceduto le reti idriche all’Ato nonostante le diffide della Regione Siciliana. ” Queste firme – afferma il referente comunale Angelo Ferrigno, che da sindaco ha sostenuto le battaglie sull’acqua pubblica con diversi sindaci siciliani – sono state consegnate sia all’assessorato regionale all’Energia e poi anche all’onorevole Lantieri per continuare all’Ars una battaglia in cui tutti i siciliani sono concordi. Ringrazio tutti i cittadini barresi che hanno contribuito alla raccolta delle firme”. Oltre a tanti amici Ferrigno è stato collaborato da Benedetto Salvaggio, responsabile locale di Assoconsumatori.



 

You may also like

Annuncio servizi funerari Ag. G.B.G. Maria Bonincontro di anni 42

Annuncio servizi funerari Ag. G.B.G. Maria Bonincontro di