Che stiano terminando i lavori della chiesa San Francesco?

Barrafranca (EN). Passando da piazza Umberto, la prima cosa che mi ha colpito è vedere la facciata della chiesa di san Francesco sgombra dall’impalcatura che da settembre 2013 la ricopriva, che la teneva nascosta agli occhi dei passanti. La prima cosa che ho pensato: “Finalmente… questo è indice che i lavori stiano terminando”. A primo impatto la facciata della chiesa da un senso di equilibrio, di armonia in quel contrasto tra il beige chiaro dei muri e le pietre intagliate che coprono la facciata, risalente al 1923, eseguita dal barrese Santo Scarpulla, aiutato dall’intagliatore barrese Giuseppe Cavagrotte. Tale contrasto che fa emergere la bellezza del portale di pietra, ripulito dalla polvere e dall’usura del tempo. Inoltre alcune settimane fa sono state smontate le impalcature interne della navata e questo mi ha permesso di visionare a che punto sono i lavori di restauro. Bellissimo rivedere le volte, il tetto già affrescati… in tutta la loro bellezza. Sembra che il tempo si sia fermato… che la chiesa fosse ritornata allo splendore di un tempo. Le volte, il tetto, la cantoria sono già completi. La sagrestia è già imbiancata e pavimentata. La navata della chiesa deve essere pavimentata e debbono essere ripuliti i marmi che ornano gli altari. Continua il restauro degli antichi quadri. Mi sono rammaricata nel vedere che i sotterranei e la cappella portati alla luce all’inizio dei lavori, non saranno fruibili al pubblico. Difatti due aperture, una all’inizio dell’entrata principale dalla quale si vedono le scale che portano alla cappella e un’altra vicino alla navata centrale, saranno chiuse da una vetrata. Peccato! Ci auguriamo che in un futuro non troppo lontano, si creino le condizioni per visitare i sotterranei. Appena la chiesa sarà completa, sarà nostra premura mostrarvi le foto degli interni.

In attesa dell’apertura proponiamo alla vostra visione alcune foto degli interni PRIMA DEL RESTAURO.

Rita Bevilacqua

 

Previous Il torneo di beach volley dell'Amicizia "Aldo Ingala", tra diciassette associazioni locali, vinto dall'associazione Arcobaleno.
Next IL COMMISSARIO DI FORZA ITALIA AVV ANGELO MARIA TAMBE’ PARLA SUL PRESENTE E SUL FUTURO DEL PARTITO