Proposta di Fi Giovani per la organizzazione degli eventi estivi, Piazza gestita dai commercianti

Proposta di Fi Giovani per la organizzazione degli eventi estivi, Piazza gestita dai commercianti

BARRAFRANCA. Dare la gestione della piazza Regina Margherita ai commercianti per organizzare gli eventi dell’estate 2015. Questa è una delle richieste che il movimento di Forza Italia Giovani ha inviato all’amministrazione comunale affiche gli eventi dell’Estate Barrese si svolgano in piazza Regina Margherita per dare respiro ancheai tanti esercizi commerciali presenti. Il documento è stato inviato al presidente del consiglio comunale, Calogero Zuccalà, al sindaco Salvatore Lupo e agli assessori Alessandro Tambè, Calogero Pistone, Filippa La Loggia e Stella Spagnolo.
E’ un segnale di speranza in un momento, forse il più difficile da diversi decenni da partedella politica locale dove un gruppo di giovani vaglia delle proposte e spera che le attività commerciali e produttive del paese possano «respirare» dalla crisi economica attuale, Il movimento giovanile nmarca le problematiche di un ente, il quale si trova impelagato in una grave situazione finanziaria ma rimarca lo status di salute precario degli esercizi commerciali presenti nella piazza cen Salvatore trale la quale risulta essere completamente desolata e abbandonata. La proposta è stata sottoscritta dall’intero gruppo giovanile formato da Bons Marchi, già coordinatore provinciale Forza Italia, Salvatore Balsamo, già vicecommissario Forza Italia Barrafranca, e poi Emilio Catalano, Francesco Avola, Salvatore Di Santo, Gaetano Privitelli, Daniel Trubia, Valerio Lo Monaco, Giuseppe Azzolina, Ilaria La Rosa, Virginia Lupo, Alessandro Aiello, Ylenia Costa eCosta. «E’ arrivata l’ora – affermano Marchi e Balsamo – che la buona politica, oltre che predicata, venga finalmente praticata a sostegno di chi la produce. Considerato chepiazza Regina Margherita è stato sempre il fulcro delle manifestazioni estive e dato che sono presenti diverse attività commerciali è giusto organizzare le iniziative estive in piazza per non ricadere nell’errore dello scorso anno». Lo scorso anno il programma estivo dell’ente secondo il movimento fu male organizzato e lo spostamento di iniziative in altri luoghi aveva penalizzato fortemente le attività commerciali della piazza.
«Bisogna dare la possibilità – continuano Catalano e Avola – ai commercianti, anche vicini al luogo di interesse della piazza di avere le necessarie concessioni e permessi in modo celere e detrarre il pagamento del suolo pubblico annuale perché loro stessi garantirebbero oltre che la pulizia della piazza anche la possibilità di iniziative ed eventi».

Previous Preghiera affissa sul portone della ex Provincia: i precari chiedono a Santa Rita di risolvere il loro problema
Next Si conclude oggi "A fera di Fondachiddu" a Mazzarino