Destina il  5 x mille al Comune di Barrafranca e contribuisci a realizzare un progetto di utilità sociale

Destina il 5 x mille al Comune di Barrafranca e contribuisci a realizzare un progetto di utilità sociale

Il comune di Barrafranca ha inviato una lettera alla nostra redazione on line (a firma del sindaco Salvatore Lupo, dell’assessore comunale alle Politiche Sociali, Stella Spagnolo e del capo del terzo settore, Anna Schirò) invitando a porre una semplice firma, posta nel riquadro presente sul modello di dichiarazione dei redditi 2014 e senza nessun costo aggiuntivo, per poter aiutare il Comune a realizzare il  seguente progetto di utilità sociale inerente all’ Assistenza economica famiglie multi-problematiche”. L’ente ha realizzato anche una brochure  con lo slogan ” La solidarietà in un gesto. Una firma che non costa niente”  da parte del Terzo settore – “Servizi Sociali” specificando che << il Cinque per mille può essere determinante per la qualità della vita dei soggetti più deboli>>. Per informazione rivolgiti ai Centri di Assistenza Fiscale ed ai Commercialisti oppure ai Servizi Sociali del Comune (URP).

Queste le line guida e alcune domande presenti nella Brochure: PERCHE’ AFFIDARE IL 5 PER MILLE AL COMUNE? Perche’ il Tuo Comune sei Tu, e perche’ serve a sostenere la spesa sociale, cioe’ quegli interventi fatti dalla Tua Amministrazione Comunale per alleviare tutte le situazioni di disagio che probabilmente hai sotto gli occhi anche Tu. MA IL MIO COMUNE NON HA GIA’ FONDI A SUFFICIENZA PER FARE QUESTO?Purtroppo no. Anche nel 2012 il Fondo nazionale per le politiche sociali, che serve a finanziare gli interventi sul territorio per le attivita’ sociali e che quindi viene destinato a tutti i Comuni, e’ stato fortemente ridimensionato. Dare al Comune il 5 per mille, aiuta a recuperare almeno una parte dei fondi che sono venuti a mancare per aiutare le fasce piu’ bisognose della popolazione, anche nella Tua citta’.

 

 

 

Previous ON LINE RADIO, IL NUOVO PROGRAMMA DI SALVATORE TAMBE'
Next Valguarnera. Concluso il progetto di educazione ambientale all'istituto "Mazzini"