Progetto Policoro, Incontro regionale dei Gesti Concreti

Progetto Policoro, Incontro regionale dei Gesti Concreti

Nella foto Ilaria Milano e Fernanda Guttadauro animatrici del progetto della Diocesi di Piazza Armerina, durante la registrazione dello spot su Radio Luce

Incontro regionale dei ‘Gesti Concreti’: nell’ambito del Progetto Policoro, è in programma domenica 24 maggio 2015 presso il Seminario Vescovile di Caltanissetta. I lavori avranno inizio alle ore 10 con una breve presentazione dei “Gesti Concreti” intervenuti. L’introduzione ai lavori sarà a cura di Fabio Poles, responsabile Nazionale Equipe Gesti Concreti. In mattinata sono previsti lavori di gruppo e poi la restituzione in plenaria del lavoro dei gruppi. Alle ore 15.30 la S. Messa e, un’ora dopo, la conclusioni della giornata. di un confronto sulla situazione attuale dei Gesti Concreti in Sicilia, nasce in occasione di un’iniziativa che, a quasi vent’anni dalla nascita del Progetto Policoro, ha preso le mosse nei primi mesi del 2014 all’interno di una equipe nazionale dei ‘Gesti Concreti” e relativa all’esigenza di un riconoscimento unitario e ufficiale collettiva di ‘Gesti Concreti’: L’equipe nazionale, attraverso un percorso durato circa nove mesi, (da febbraio a ottobre 2014) ha prodotto:
– una definizione ufficiale di ‘Gesti Concreti’: pubblicata sul sito nazionale del Progetto Policoro
– un’analisi sullo stato dell’arte dei ‘Gesti Concreti” (anche attraverso un’indagine camerale) da cui è emersa, tra l’altro, la forza delle nostre imprese ed il loro impatto sul mercato;
– la realizzazione di un Tavolo stabile di coordinamento dei GC che ha avuto luogo il 10 ottobre 2014, a Roma, e che ha visto la partecipazione di circa 30 GC scelti e convocati dalla Segreteria nazionale del Progetto Policoro.
Durante l’incontro del 10 Ottobre 2014 i GC presenti si sono confrontati sulla seguente ipotesi di lavoro: ‘A vent’anni dall’avvio del Progetto Policoro, i ‘Gesti Concreti” vogliono andare verso la costituzione di un soggetto collettivo formalmente riconosciuto? Quali elementi identitari, quale coinvolgimento e modalità di appartenenza, quali passi del processo, quali obiettivi, quale configurazione interna, quali relazioni verso l’esterno?’:
Intorno a questa ipotesi tutti i GC presenti si sono impegnati a condividere con i loro colleghi regionali il progetto di rete emerso e la necessità di un confronto quanto più possibile allargato, per immaginare piste concrete di realizzazione dello stesso. Per questo motivo, il prossimo passo è proprio quello di un incontro a livello regionale, al fine di avviare un confronto comune su questi temi ed elaborare proposte concrete sui bisogni e le aspettative delle nostre imprese siciliane.

da Settegiorni dagli erei al golfo

Previous Il tour "MARIO BIONDI LIVE 2015"
Next Diocesi, Consiglio presbiteriale con 4 vicari episcopali