Rifiuti e numerosi copertoni di auto posti vicino l’entrata del cimitero vicino la SS191.

Rifiuti e numerosi copertoni di auto posti vicino l’entrata del cimitero vicino la SS191.

<<Vergogna! Vergogna! Vergogna!>>. Questo è quello evidenzia un passante mentre ci troviamo lì a scattare l’ennesima foto di un raccapricciante mondo dell’immondizia che ci appartiene e di cui non ci vuole lasciare. “La cura dell’ambiente forse non ci appartiene – ribadisce un anziano ultrasettantenne – e siamo soliti sempre ad addossare colpe altrui”. Gli enti preposti sono l’Ato Rifiuti (criticata da tutte le parti e di cui fanno parte la provincia e i sindaci dei comuni ennesi) per un servizio poco funzionale ma a complicare le cose c’è anche il cittadino che dimostra di non avere senso civico. Importante l’iniziativa o l’idea di poter affidare il servizio rifiuti ai comuni ma sembra essere una chimera così come la differenziata che partita da quasi un anno non ha sortito gli effetti sperati. E poi non si capisce gli effetti di una vigilanza, che a detta di molti non esiste, e sanziona chi lascia rifiuti di un certo materiale come copertoni (c’è ne sono tanti nella zona sud del cimitero barrese), plastica, ferro, materassi e materiale di altro genere.

 

Previous Provincia. Il nuovo commissario Lo Monaco mercoledì mattina sarà ad Enna
Next Nasce a Barrafranca un nuovo corpo bandistico in onore del grande musicista catanese "Vincenzo Bellini"