OTTAVA del SS. CROCIFISSO- La messa delle “40 torce” e le foto della giornata

Ottava SS. Crocifisso 2015Oggi nella chiesa Madre di Barrafranca (EN) si festeggia l’OTTAVA del SS. CROCIFISSO, la cui caratteristica è l’esposizione del Santissimo sull’altare maggiore. La giornata è scandita della celebrazione di più messe eucaristiche. Tra tutte la più caratteristica è quella delle 10:00 che ogni anno è animata dalla presenza delle rispettivamente famiglie del signor Cateno e Aldo Ferreri, dal fratello Filippo e dalla mamma Angela Siciliano.

Il signor Cateno e il signor Aldo portano avanti la tradizione del bisnonno Filippo Ferreri il quale, oltre ad aver fatto costruire l’antica asta “du TRUNU”, s’impegnava a far celebrare a sue spese l’unica messa solenne che allora ci celebrava in onore del SS. Crocifisso nella giornata dell’OTTAVA. La devozione della famiglia Ferreri, portata avanti con tanta fede, consiste nel partecipare alla celebrazione della Santa Messa e nel mantenere viva l’antica tradizione di accendere 40 torce, posti nel presbiterio e portati personalmente dalla famiglia. Sistemati in due enormi supporti di legno chiamati anticamente “turceri” (che servono a contenere le torce), rimangono accesi per tutta la cerimonia. Dalla famiglia abbiamo appreso che le 40 torce ricordano i quaranta giorni di Quaresima. Ma la tradizione si arricchisce di nuove forme di devozione: è dal 2008 che, sotto richiesta di una “prummisione” fatta dal signor Aldo, la famiglia Ferreri offre al SS. Crocifisso una composizione floreale. Quella di quest’anno, realizzata da IDEAL FIORI di Faraci Sebastiana, rappresenta “U trunu” ed è formata da una base metallica che rappresenta “u firrizzu” e una sfera di fiori che rappresenta “u munnu”, il tutto sormontata da un’enorme croce metallica ricoperta di fiori che richiama quella del Santissimo. Questa sera, dopo l’ultima messa e il “bacio” del SS. Crocifisso, la croce verrà “VELATA” con teli di lino e riposta nella teca che la custodirà fino al prossimo anno.

Rita Bevilacqua

Previous Sequestrati prodotti della società Ipra a Dittaino
Next PEDOFILIA/METER E UNIVERSITA’, CONVEGNO A CATANIA: