BARRAFRANCA. Mancata manutenzione straordinaria del prato l’appello dell’ex Vice Sindaco Giovanni Patti.

BARRAFRANCA. Mancata manutenzione straordinaria del prato l’appello dell’ex Vice Sindaco Giovanni Patti.

- in Barrafranca

Riceviamo e pubblichiamo l’appello dell’ex Vice Sindaco Giovanni Patti in merito alla manutenzione ordinaria e straordinaria del manto erboso dello stadio “Giuseppe Bonfirraro” di Barrafranca.

Al Comune di Barrafranca pec: comune.barrafranca@pec.aruba.it

Alla cortese attenzione:

Assessore allo Sport Dott. Giuseppe Mattina

Presidente del Consiglio Comunale Avv. Kevin Cumia

Consiglieri Comunali

e p.c.

Al Sig. Sindaco Avv. Giuseppe Lo Monaco

Oggetto: Manutenzione Straordinaria manto in erba sintetica Stadio Comunale

Il sottoscritto Patti Giovanni in qualità di Cittadino ed ex Assessore allo Sport e Lavori Pubblici del Comune di Barrafranca, con la presente lettera che ha l’obiettivo di stimolare gli addetti ai lavori con la speranza che si dia seguito con gli interventi necessari ed urgenti nel manto in erba sintetica dello Stadio Comunale. La ristrutturazione dello Stadio di Barrafranca con il manto in erba sintetica è il frutto di un impegno politico e gestionale non indifferente che la città ha avuto la fortuna di avere realizzato con fondi regionali a discapito di altre realtà che sono state private dal finanziamento ( Comune di Trabia).

Il manto in erba sintetica così come da regolamento della FIGC LND necessita di una manutenzione ordinaria e straordinaria con attrezzature specifiche e con personale qualificato. Ho avuto modo di vedere con i mie occhi che ad oggi gli effetti della mancata manutenzione Straordinaria del tappeto erboso sono evidenti con ripercussioni gravi e con il serio rischio che venga compromesso. La manutenzione Straordinaria così come da regolamento della LND è necessaria che venga effettuata almeno due volte l’anno nei periodi Febbraio/Marzo e Ottobre/Novembre e prevede i seguenti interventi:

-Dissodamento dell’intaso prestazionale e profonda spazzolatura del manto da effettuarsi con idonee attrezzature;

-Controllo accurato di tutte le giunzioni dei teli ed eventuale ripristino;

-Controllo accurato dei sistemi di drenaggio e d’irrigazione per assicurarne la perfetta efficienza;

⁃ Accurato controllo delle eventuali anomalie di planarità (dossi e avvallamenti) per ripristinare e regolarizzare la superficie di giuoco;

⁃ Eventuali operazione di integrazione del materiale da intaso, soprattutto per i manti che utilizzano intasi composti da fibre naturali vegetali, al fine di regolarizzare la planarità della superficie di giuoco e di garantire le prestazioni del terreno da giuoco.

La manutenzione Straordinaria è obbligatoria da parte dell’ente ed ha lo scopo di consentire alla Proprietà da un lato la corretta conservazione del campo di calcio in erba artificiale e dall’altro il mantenimento dell’omologazione rilasciata dalla LND, attraverso le norme e regole previste e disciplinate dal “Manuale di manutenzione LND.

Oggi a seguito della mancata manutenzione Straordinaria siamo in emergenza è la priorità, scritta a chiare lettere nel manuale della LND è quella di ripristinare le giunture dei teli, integrare il materiale di intaso ed eseguire la spazzolatura per mantenere la superficie omogenea su tutto il campo. Non è plausibile ed ammissibile e neanche giustificabile questo ritardo per le operazioni obbligatorie e necessarie dettate dalla LND. Non basta caro Assessore avere fatto l’acquisto del trattorino con determina N 170 del 22/11/2023 dalla Ditta BMA SNC ed averlo pubblicizzato con un video commemorativo ed oggi è parcheggiato dentro un garage e non è stato formato il personale per l’utilizzo. Non basta avere individuato in notevole ritardo l’impresa Verdeacqua di Simona Bertoni ed impegnato le somme di Euro 32.000,00 con determina N 177 del 06/12/2023 per la manutenzione straordinaria se poi la ditta non viene ad eseguire gli interventi nei tempi e nei modi dettati dalla LND. Concludo ricordando anche che dalle sue parole a Luglio in Consiglio Comunale aveva promesso:

-l’approvazione entro un mese di un regolamento per l’utilizzo dell’intera struttura che comprende il campo di Tennis ( Fari non Funzionanti) e il polivalente Basket/Pallavolo.

-la messa in funzione dello schermo gigante unico in Sicilia nei campi dilettanti ingiustificatamente spento.

-Il nuovo portone di ingresso di Via Dello Stadio per dare lustro al ristrutturato impianto sportivo.

-La messa in funzione dell’impianto fotovoltaico che consentirebbe un grande risparmio economico.

Ad oggi a distanza di dieci mesi questi adempimenti non sono stati portati a termine e spero che con il mio appello stimolerò la sensibilità degli addetti ai lavori.

Le ricordo che in passato per favorire la realizzazione di questa opera ho messo personalmente la faccia scrivendo alla Commissione Straordinaria, al Prefetto ed oggi continuo a farlo con voi con il solo obiettivo che questa struttura che Barrafranca ha avuto la fortuna di avere realizzata grazie all’impegno di chi lo sport lo ama venga attenzionata per come merita per garantire una lunga durata così come nella vicina San Cataldo uno dei primi campi in erba sintetica che è stato impiantato da più di 15 anni. Qualsiasi risposta che avrà il piacere di fornirmi oggi non ha giustificazioni per cui non perda tempo a scrivere ma si impegni a dare seguito con gli interventi obbligatori e urgenti che è la migliore risposta possibile alla città.

Grazie per l’attenzione.

Si allegano le foto per dimostrare lo stato del manto, le copie della modalità di manutenzione dettate dalla LND e le copie delle determine.

Barrafranca li 20/04/2024

Firma

Giovanni Patti

You may also like

PIETRAPERZIA. Un prgramma ricco di eventi per iil 10° anniversario dello Sport Village.

Nel 2014 si presenta per Giuseppe Scaletta che