LA ORLANDO PALLAMANO HAENNA CEDE IN CASA CON IL COLOGNE

LA ORLANDO PALLAMANO HAENNA CEDE IN CASA CON IL COLOGNE

- in Enna

Con una brutta prova in campo non poteva non arrivare una sconfitta sopratutto perchè davanti avevi una delle migliori formazioni del torneo.

Questa la chiave di lettura della sconfitta casalinga di sabato scorso della Orlando Pallamano Haenna per 31 – 27 contro i bresciani del Cologne.

Infatti gli ennesi hanno disputato una delle peggiori prove stagoni ma non sul piano tecnico ma sopratutto su quello dell’approccio mentale.

Alcuni degli atleti da cui ci si attendeva qualcosa in più hanno giocato sottotono non incidendo completamente nella gara.

E malgrado tutto ciò i gialloverdi sono stati sempre in partita andando anche in vantaggio di due reti e sotto di una sola lunghezza a poco più di 2 minuti dal termine.

Tutto ciò non fa che suscitare ancor più rammarico per l’esito della gara.

Ad ogni modo ci sono ancora 2 gare da disputare e quindi la possiblità di poter migliorare ulteriormente la classifica in modo da avere una posizione migliore nella griglia dei play off.

Il rammarico anche perchè sabato in tribuna è stato presente il Main Sponsor della società Francesco Orlando venuto appositamente da Brescia per inaugurare il suo Store a Enna bassa ma anche per vedere una gara della sqaudra che sostiene e dove lui ha gocato da giovanissimo.  

“Non possiamo non essere contrariati per questa prestazione – commenta il DG della Orlando Pallamano Haenna Luigi Savoca – se è vero che affrontavamo una ottima sqaudra è anche vero che quando sbagli non meno di 10 palle goal a tu per tu con il portiere voglio capire come potremmo accampare scuse. C’è bisogno di rimanere concentrati in questa fare finale di campionato e per quello che abbiamo visto sabato non lo siamo. Adesso prepariamoci per la trasferta di Chieti dove dobbiamo cercare punti contro il Campus Italia”.

You may also like

PIETRAPERZIA. Celebrata la giornata della Legalità. Quattro alberi intitolati ad altrettanti giudici uccisi dalla mafia.

La manifestazione, nella mattinata di martedì 28 maggio