PIETRAPERZIA. Don Osvaldo Brugnone, parroco della chiesa Madre di Pietraperzia, spiega il ritrovamento delle quattro Cariatidi di Antonello Gagini.

PIETRAPERZIA. Don Osvaldo Brugnone, parroco della chiesa Madre di Pietraperzia, spiega il ritrovamento delle quattro Cariatidi di Antonello Gagini.

- in Pietraperzia

Ecco quanto scrive don Osvaldo: “Ecco la verità di come sono andate le cose… era una domenica piovosa del 7 gennaio 2024 festa del Battesimo del Signore… un giovane ragazzo di Barrafranca, storico dell’Arte, appassionato e amante della cultura e delle tradizioni… il suo nome è Angelo Faraci… mi chiamò e mi disse di aver visto su di un sito Internet che presso una casa d’aste di Catania erano in vendita 4 colonne al prezzo di 3.600 euro” “Quelle 4 colonne – scrive ancora don Osvaldo Brugnone –  erano le Cariatidi di Antonello Gagini trafugate negli anni ‘90…”. “Subito andammo dai Carabinieri della Stazione di Pietraperzia e raccontammo l’accaduto al luogotenente Giuseppe Geraci… da lì in poi insieme al luogotenente Fabrizio Mutarelli della sezione Carabinieri Tutela Patrimonio culturale di Siracusa si avviarono le indagini di accertamento”. Don Osvaldo Brugnone conclude: “Grazie ad Angelo Faraci le Cariatidi possono tornare al loro posto… e grazie all’impegno del comandante Geraci… a loro spetta la gratitudine del popolo pietrino e i giusti meriti. Vi aspetto il 19 aprile!” GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Celebrata la giornata della Legalità. Quattro alberi intitolati ad altrettanti giudici uccisi dalla mafia.

La manifestazione, nella mattinata di martedì 28 maggio