COMITATO NO ELETTROSMOG. Lettera aperta ai Consiglieri Comunali e ai Cittadini

COMITATO NO ELETTROSMOG. Lettera aperta ai Consiglieri Comunali e ai Cittadini

- in Barrafranca

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa del comitato.

I Cittadini di Barrafranca riunitisi in Comitato spontaneo, sorto per contrastare la tecnologia elettromagnetica 5G, fonte di gravi malattie, e per bloccare i suoi impianti dentro e fuori il territorio comunale, insiste nell’invitare tutta la politica ad attivarsi realmente per bloccare questo inutile e dannoso progetto, che vede, tra l’altro, l’arricchimento del privato e il danno alla salute pubblica. E’ una lotta tra poveri, una potenziale speculazione che cercheremo di evitare.

Nell’ennesimo Consiglio Comunale, se non ci viene negato accesso e parola, vorremmo dire la nostra e contribuire alle discussioni e decisioni per affrontare al meglio il problema.

CHIEDIAMO

  • di convocare con urgenza la 4^ commissione, e di calendarizzarne i lavori allo scopo di elaborare, abbozzare e presentare il Regolamento sugli impianti di trasmissione elettromagnetica, che preveda l’individuazione su siti di proprietà comunale; ove ciò sia assolutamente impossibile, prevedere l’esproprio e l’acquisizione degli spazi individuati per tale scopo per “opere di pubblica utilità” cui rientrano le istallazioni di antenne. La stessa richiesta di urgente calendarizzazione vale anche per la successiva approvazione del Regolamento da parte del Consiglio comunale.
  • allo scopo di realizzare al meglio il punto di cui sopra, di individuare con urgenza la società specializzata nella materia, cui affidare lo studio della urbanistica, della densità abitativa, della morfologia del territorio, della potenza sostenibile dell’elettromagnetismo e di tutto ciò che è pertinente ad un progetto che limiti al massimo il suo impatto in particolare sulla salute dei cittadini.
  • di avere contezza di tutti i piani annuali di localizzazione di nuove installazioni di tutti i gestori o società di telecomunicazioni, ma anche quelli di potenziamento o integrazione di quelli esistenti, corredato da un censimento di tutti gli impianti ad oggi presenti sul nostro territorio, con la tipologia degli standard (2, 3, 4, 5G).
  • per come responsabilità e prerogativa del Comune, di fare effettuare dagli enti pubblici preposti (Arpa), la verifica sugli impianti di radiocomunicazione, in particolare sulle stazioni radio base e le relative misurazioni sulle diffusioni elettromagnetiche. E che i predetti controlli avvengano periodicamente secondo un calendario da approvare.

Barrafranca, 14 marzo 2024                                                    IL COMITATO NO ELETTROSMOG

You may also like

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del libro “Mi ricordo….. Barrafranca in Bianco e nero”

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del