PIETRAPERZIA. Omicidio di Margherita Margani. Condanna a 9 anni, nove mesi e 9 giorni per Laura Di Dio, imputata per tale omicidio.

PIETRAPERZIA. Omicidio di Margherita Margani. Condanna a 9 anni, nove mesi e 9 giorni per Laura Di Dio, imputata per tale omicidio.

- in Pietraperzia

La condanna per effetto della concessione delle attenuanti ottenute dai difensori dell’imputata. A Laura Di Dio inflitti pure tre anni di misura di sicurezza oltre alla interdizione dai pubblici uffici e al pagamento di una provvisionale di 130 mila euro a favore delle parti civili. La sentenza pronunciata dal GIP presso il tribunale di Enna dottore Michele Ravelli nella serata di mercoledì 6 marzo 2024. La sentenza per l’omicidio compiuto da Laura Di Dio ai danni della suocera Margherita Margani il 4 febbraio 2023. La trentunenne di Pietraperzia è accusata di avere pugnalato a morte la suocera, dapprima con un coltello da cucina e, successivamente, con una forbice all’altezza della gola. La Procura delle Repubblica di Enna, rappresentata in aula dal PM dottore Michele Benintende, aveva chiesto una condanna a 18 anni di carcere. Dopo le repliche delle parti civili – rappresentare dagli avvocati Angelo Maria ed Ennio També e Giacomo Pillitteri -hanno controreplicato e preso la parola, per ultimi, i due difensori, gli avvocati Antonio Impoellizzeri e Salvatore Timpanaro. Quindi il giudice è entrato in camera di consiglio intorno alle ore 15,00 per fare rientro in aula e pronunciare la sentenza alle 20,00. I difensori dell’imputata Antonio Impellizzeri e Salvatore Timpanaro, visibilmente soddisfatti, hanno dichiarato: “Un giudice attentissimo, con grande sensibilità, ha accolto in pieno le nostre tesiu difensive, riconoscendo all’imputata sia le attenuanti generiche chde l’attenuante del vizio parziale di mente (la seminfermità mentale) e dichiarando le attenuanti prevalenti sull’aggravante del rapporto di affinità”. “Così -concludono gli avvocati Antonio Impellizzeri e Salvatore Timpanaro – si è ottenuto un dimezzamento della pena richiesta dal PM e una drastica riduzione rispetto a quella prevista dalla legge che va da 24 a 30 anni”. Secondo la riforma Cartabia, se i difensori di Laura Di Dio non proporranno appello, spetterà una ulteriore riduzione di pena di quasi venti mesi. Gli avvocati di Parte Civile Angelo Maria ed Ennio També e Giacomo Pillitteri dichiarano: “Ci riteniamo soddisfatti per la provvisionale di 130 mila euro ottenuta e la misura di sicurezza applicata all’imputata per la sua pericolosità sociale”. Solitamente la misura di sicurezza viene scontata dopo la pena e in appositi centri per la cura mentale REMS. Intanto Francesco Arnone, cognato di Laura Di Dio (è il fratello di Piero Arnone, marito di Laura Di Dio) sulla sua pagina personale di facebook scrive: “Tvtttb grandissimo avvocato”. L’avvocato Salvatore Timpanaro, sempre nella stessa pagina facebook, risponde: “Auguro di cuore, di vero cuore, a Questa Meravigliosa Famiglia, con l’aiuto e la protezione di Nostro Signore, Onnipotente e Misericordioso, che l’alba di domani possa essere l’inizio di una nuova vita e di un nuovo percorso, oggi che è stata resa GIUSTA ED UMANA GIUSTIZIA a Laura”. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Ha varcato i confini della Sicilia il ritrovamento  delle 4 Virtù di Antonello Gagini.

Infatti il quotidiano “Repubblica” di giovedì 11 aprile