ASP Enna. Istituita la rete degli sportelli dedicati al tema del Gioco D’Azzardo Patologico (GAP)

ASP Enna. Istituita la rete degli sportelli dedicati al tema del Gioco D’Azzardo Patologico (GAP)

- in Enna, ENNA PROV

Già attivi in nove Comuni della provincia di Enna gli sportelli di ascolto GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) e presto diventeranno più numerosi. Offrono attività di counseling, screening, consulenza in tema di gioco d’azzardo patologico all’esterno delle sedi istituzionali dei Ser.T, soprattutto presso le sedi Caritas e parrocchiali dei Comuni già inseriti nella rete. Ne dà notizia la dottoressa Carmela Murè, Direttore della Unità Operativa Complessa delle Dipendenze Patologiche:
“Con atto deliberativo n. 274 del 24/02/2023 è partito il progetto “Gaming_over Community” allo scopo di prevenire e sensibilizzare la rete dei servizi presenti sul territorio (AASSPP, Comuni, Medici Medicina Generale, Pediatri Libera Scelta) e l’intera Comunità, sui rischi derivanti da Dipendenza Gioco Azzardo (DGA). Il progetto si propone di aumentare la consapevolezza e l’informazione sulle problematiche legate al gioco on line e rischi del gioco d’azzardo patologico nella popolazione in generale, promuovere il gioco responsabile, favorendo il coinvolgimento del terzo settore e delle organizzazioni del privato sociale senza scopo di lucro”.
Per il Commissario Straordinario, Mario Zappia, impegnato in queste ore ad approfondire la conoscenza dei servizi e dei professionisti dell’Azienda, “… l’istituenda rete costituisce un punto di forza della complessità degli interventi messi in campo nella prevenzione e nell’assistenza delle persone affette dal gioco d’azzardo patologico”.
Già avviati nel territorio i seguenti sportelli: Assoro, via Crisa n. 294, Locali della Caritas, primo lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00; Barrafranca, Via Ferreri Grazia n. 122, Locali della Parrocchia Madre della Divina Grazia, secondo mercoledì del mese, dalle 10.00 alle 12.00;
Capizzi, Piazza Umberto I, Locali del Santuario di San Giacomo, primo lunedì del mese, dalle 15.00 alle 18.00; Catenanuova, via Roma n.15, Caritas Parrocchiale, primo martedì del mese, dalle 10.00 alle 12.00; Enna, Piazza Vittorio Emanuele, Locali della Chiesa di San Francesco d’Assisi, Primo martedì del mese, dalle 10.00 alle 12.00; Nicosia, Largo Duomo n. 10, Palazzo Vescovile, Secondo giovedì del mese, dalle 15.00 alle 17.00; Piazza Armerina, Via Barbuzza n. 3, Locali della Chiesa S.S. Angeli Custodi, primo lunedì del mese, dalle 10.00 alle 12.00; Regalbuto, Piazza Savoia n. 5, Locali della Chiesa San Domenico, ultimo giovedì del mese, dalle 10.00 alle 13.00; Troina, Via Guglielmo Malaterra, Locali della Chiesa Nuova, primo martedì del mese, dalle 10.00 alle 13.00.
L’accesso è diretto, gratuito, senza impegnativa del medico e nel totale rispetto dell’anonimato. È possibile anche telefonare alle linee telefoniche dedicate:
SERT di Nicosia: 0935/671333, tutti i lunedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00; SERT di Enna/Piazza Armerina: 0935/981614, tutti i mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.
“Il numero di comuni interessati dall’apertura degli sportelli – conclude Carmela Murè – verrà incrementato nei mesi successivi per cercare di creare una rete per la prevenzione da gioco d’azzardo patologico, offrendo supporto e sostegno attraverso l’equipe multidisciplinare costituita da psicologi, educatori socio pedagogici e assistenti sociali”.

You may also like

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del libro “Mi ricordo….. Barrafranca in Bianco e nero”

Sede dell’associazione Maria SS della Stella presentazione del