PIETRAPERZIA. Il sindaco Salvuccio Messina fa balenare l’idea di sue eventuali dimissioni.

PIETRAPERZIA. Il sindaco Salvuccio Messina fa balenare l’idea di sue eventuali dimissioni.

- in Pietraperzia

Questa sua idea qualora la situazione di “difficoltà” dovesse permanere. Il primo cittadino di Pietraperzia “in difficoltà” dopo che, nel consiglio comunale di giovedì 25 maggio 2023, tre consiglieri comunali si sono dichiarati indipendenti. I tre sono Angelo Vullo, Lorenza Nicoletti e Vincenzo Milazzo. Loro, alle amministrative di ottobre 2020, erano stati eletti – insieme ad altri cinque – nella lista del sindaco Salvuccio Messina, I primi due sono stati rispettivamente vicesindaco e assessore e assessora della giunta municipale dei sindaco Salvuccio Messina fino allo scorso 17 maggio. Il primo cittadino di Pietraperzia, su facebok comune di Pietraperzia posta, sulla problematica venutasi a creare, un duro messaggio. Questo quanto scrive Salvuccio Messina: “È bene che tutti i cittadini sappiano che oggi, (ndr giovedì 25 maggio 2023) in Consiglio Comunale, si è verificato un evento veramente grave; due degli assessori sostituiti, Angelo Vullo e Lorenza Nicoletti, ed il consigliere comunale Vincenzo Milazzo, si sono dichiarati indipendenti e non hanno appoggiato la maggioranza”. “La motivazione ufficiale – scrive ancora il sindaco Salvuccio Messina – non è stata dichiarata, mi auguro che rivedano la loro posizione”. E continua: “Un tale comportamento in un momento in cui questa amministrazione ha tanti progetti da portare avanti, mi porta a considerare – se questa situazione dovesse permanere in questo stato – se continuare o presentare le mie dimissioni, non avendo nessun interesse a continuare a lavorare in queste condizioni”. E conclude: “Con tutti i problemi economici in cui versa il nostro comune è mancato purtroppo il senso di responsabilità di ex consiglieri di maggioranza”. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Emozione e raccoglimento alla commemorazione del carabiniere Gaspare Farulla.

L’eroico carabiniere – Medaglia d’Argento al Valore Militare