BARRAFRANCA. Fornitura idrica. A chi non si mette in regola entro il prossimo 31 gennaio – anche con l’installazione del contatore – verrà interrotta la fornitura dell’acqua.

BARRAFRANCA. Fornitura idrica. A chi non si mette in regola entro il prossimo 31 gennaio – anche con l’installazione del contatore – verrà interrotta la fornitura dell’acqua.

Lo comunicano, tramite avviso, i tre commissari prefettizi Leonardo La Vigna, Maria Salerno e Carmelo La Paglia. Questo quanto si legge nel comunicato: “In adempimento al Protocollo di Intesa sottoscritto il 28.4.2022, si avvisa che, a decorrere dal 1° gennaio 2023, il Servizio Idrico Integrato è trasferito all’ATI e, conseguentemente, al soggetto gestore, AcquaEnna s.c.p.a., titolato alla stipula del contratto di fornitura”. “Pertanto – si legge nello stesso comunicato – entro il 31 gennaio 2023 – tutti gli utenti debbono regolarizzare la propria posizione per la sottoscrizione del contratto di fornitura compresa l’installazione del contatore idrico. Per tale ragione, a decorrere dal 9.1.2023, presso gli uffici di piazza Regina Margherita, 12 (ex ufficio anagrafe), è istituito un front-office per il ricevimento del pubblico, operante lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 16,30”. “Decorso il termine perentorio del 31.1.2023 – concludono i tre commissari prefettizi – laddove gli utenti non abbiano regolarizzato la loro posizione contrattuale e consentito l’installazione del contatore, il Comune di Barrafranca (coadiuvato dal personale tecnico di AcquaEnna) provvederà ad interrompere la fornitura idrica”. GAETANO MILINO

Previous CALASCIBETTA. Conclusi i lavori nei tre terreni di Calascibetta dove nascerà la “Fattoria Sociale del Welcome”.
Next BARRAFRANCA. A sei barresi attribuito il “Premio Matteo Barresi Cittadino dell'Anno”.