BARRAFRANCA. Lettera aperta da parte di Giovanni Patti alla Commissione Straordinaria.

Per combattere la mafia bisogna promuovere la cultura, lo sport, le tradizioni, gli eventi e soprattutto fare tesoro e stimolare il radicato e fruttuoso associazionismo.Non disperdiamo quello che di buono è stato realizzato.Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa di Giovanni Patti esponente di F.I. Con questa lettera aperta inviata alla Commissione Straordinaria ho voluto far conoscere quello che di buono questa comunità attraverso la centralità del Comune e con il supporto incondizionato e fattivo delle associazioni, delle parrocchie e delle scuole si è portato avanti e realizzato in questi anni. Non disperdiamo quello che di buono è stato creato perché Barrafranca non è solo cronaca, ma è Arte, Cultura, Tradizioni, Eventi e soprattutto un radicato e fruttuoso associazionismo che va stimolato e salvaguardato.Alla Commissione Straordinaria del Comune di Barrafrancacomune.barrafranca@pec.aruba.itIl sottoscritto Patti Giovanni in qualità di Commissario cittadino di Forza Italia nonché ex Assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo del Comune di Barrafranca, vuole portare all’attenzione di questa Commissione e far conoscere i tanti eventi culturali che in questi anni la comunità barrese è riuscita a portare avanti a costo zero in un comune in dissesto. Barrafranca non è solo cronaca ma è Arte, Cultura, Tradizioni, Eventi e soprattutto un radicato e fruttuoso associazionismo che va stimolato e salvaguardato. Oggi si sente tanto parlare di Mafia, uno degli strumenti per combatterla è sicuramente la promozione di eventi culturali, sportivi, ricreativi attraverso le parrocchie, le scuole e le associazioni locali che rappresentano il valore aggiunto nella nostra comunità ed hanno il fine di aggregare giovani sottraendoli dalle insidie che la società di oggi purtroppo ci riserva. Non si può disperdere quello che di buono è stato creato negli anni, specialmente in questo storico momento. Oggi lo Stato che governa la città attraverso i Commissari nominati dal Presidente Della Repubblica ha il dovere, non solo di portare il paese alla normalità dal punto di vista amministrativo ma soprattutto di non farla arretrare dal punto di vista sociale e culturale. Per questo ho ritenuto opportuno far sapere e conoscere anche perché seguiti personalmente come assessore al ramo dell’Amministrazione Accardi le tanti manifestazioni culturali che in questi anni la comunità barrese è riuscita a portare avanti. Questo grazie al lavoro e la sinergia tra Comune, Associazioni, Scuole e Parrocchie. Eventi che hanno lasciato il segno e che speriamo verranno portati avanti dal Comune che ne ha la paternità e il compito di organizzare prendendo spunto dagli anni precedenti. Manca una amministrazione politica, sostituita dalla commissione ma la cosa più importante che sono sempre presenti le scuole, le parrocchie, le associazioni culturali e sportive che sono il fulcro della vita sociale della città, queste devono essere invitate e stimolate alla continuità. Con la presente attraverso atti, foto e manifesti descrivo alcuni degli eventi realizzati negli ultimi anni:Notte Bianca primo Sabato di AgostoA Vigilia si Balla evento organizzato in onore della patrona Maria Santissima della Stella.Muddicu di Terra evento organizzato in onore della Patrona Maria Santissima della Stella.Strada dei Presepi inserita nelle manifestazioni del Natale a Barrafranca con Novene, Presepe Vivente, Mercatini di Natale e Streat FoodCarnevale Barrese con Sfilata dei Ragazzi delle Scuole, Pignatuna e Sfilata del Martedì Grasso.A queste si aggiungono altre manifestazioni come “ A Vasacra” che fa parte ormai dei riti della settimana santa e altre realizzate dalle varie Associazioni come ad esempio l’infiorata, i vessilli e le varie manifestazioni sportive.Queste manifestazioni molto partecipate così come si vede dalle foto allegate sono state di grande importanza sociale, culturale ed economica per la nostra cittadina. È dimostrato dalle delibere di Giunta che è stato possibile organizzare a costo zero eventi di livello che ha portato tanta gente dei paesi vicinori a Barrafranca. Uno tra i tanti, la Strada dei Presepi realizzata nei bassi fondi del centro storico che non ha niente da invidiare ai Presepi di Caltagirone, ha visto la presenza di migliaia di visitatori e camperesti nel periodo natalizio e la presenza dell’Assessore Regionale al Turismo Manlio Messina il giorno dell’inaugurazione, questa è la testimonianza del livello che è riuscita ad ottenere la manifestazione e che è possibile consultare dalla pagina Facebook “Natale a Barrafranca”. Oggi con questa lettera rivolgo l’invito a voi Commissari attraverso il settore di competenza di programmare gli eventi anche perché si è fuori tempo massimo, il Natale è alle porte le Associazioni devono organizzarsi e il Carnevale necessità di un lavoro preparatorio non indifferente, soprattutto la sfilata delle Scuole che negli ultimi anni era diventato un progetto inserito nella programmazione scolastica, si iniziava già con incontri preparatori a Settembre nella stanza del Sindaco con la presenza dei responsabili di Plesso, le Associazioni e soprattutto il Comune che coordinava con l’Assessore al ramo e i settori di competenza tutte le attività. Oggi che il Covid è stato quasi sconfitto con la Sicilia in zona bianca, con l’apertura agli eventi da parte del Governo il rilancio è la ripresa delle attività è di fondamentale importanza sia dal punto di vista sociale che economico. Spero di avere fatta cosa gradita, da cittadino che voglio bene la mia città e da uomo di partito sono disponibile a qualsiasi delucidazioni che può essere utile.Barrafranca li 09/10/2021Il Commissario cittadino di F.I.Giovanni Patti