BARRAFRANCA. Gli studenti dell’ISISS Falcone di Barrafranca tra le centinaia di studenti intervenuti a Lampedusa in occasione della Giornata della Memoria e dell’Accoglienza 2021.

L’evento, che è stato insignito quest’anno della medaglia del Presidente della Repubblica, è ormai da anni un appuntamento fisso, a cui partecipano docenti e studenti di scuole provenienti da tutta Italia e da quasi tutti i Paesi europei. Teatro delle manifestazioni, dal 30 settembre al 3 ottobre, l’isola di Lampedusa, da una parte paradiso naturalistico e oasi di pace e relax per le migliaia di turisti che ogni anno la visitano, dall’altra luogo di transito per le migliaia di migranti che, spinti dalla disperazione a lasciare le proprie terre d’origine, vi approdano a bordo dei barconi della speranza, sognando di raggiungere le ricche regioni del nord d’Europa.Lampedusa rappresenta, infatti, l’accesso più meridionale al continente europeo, il più vicino all’Africa e, di conseguenza, il più facilmente raggiungibile dai migranti che lasciano la loro terra di origine in cerca di un futuro migliore. Simbolo emblematico dell’isola è la famosa ‘Porta d’Europa’, che dà significativamente nome al progetto curato dal Comitato 3 Ottobre, nato in seguito al naufragio avvenuto il 3 Ottobre del 2013 a poche miglia dal molo Favaloro. Da allora il Comitato 3 Ottobre opera attivamente per sensibilizzare le giovani generazioni ai temi dell’emigrazione, dei diritti umani, dell’accoglienza dei migranti e dell’integrazione culturale, con l’obiettivo di promuovere occasioni di apprendimento in prospettiva interculturale e accrescere una cultura dell’accoglienza e della solidarietà per contrastare intolleranza, razzismo e discriminazione e favorire processi d’inclusione e inserimento sociale dei migranti.Da alcuni anni la nostra scuola ha fatto proprie queste tematiche, coinvolgendo gli studenti nelle attività promosse dal C3O. Tra queste, nel corso dello scorso anno scolastico, la partecipazione di molte classi dell’Istituto ad attività formative e a seminari a cura di ONG quali CISOM, UNHCR, Scuola Sant’Anna di Pisa. Non meno importante la partecipazione al concorso “Lampedusa porta d’Europa”, a cui hanno lavorato attivamente le classi 3B e 4B del Liceo Scientifico e 3A dell’Agrario di Aidone, in collaborazione con gli studenti della scuola partner IES Manuel Josè Blecua di Saragozza. In tale concorso, in cui viene designato vincitore un elaborato per ogni regione d’Italia, la nostra scuola è risultata vincitrice per la Regione Sicilia.Per i nostri ragazzi, quindi, il viaggio a Lampedusa rappresenta il momento culminante di un percorso didattico, di attività progettuali intense e significative, un ulteriore passo nel loro processo di maturazione umana e personale.Cosa particolarmente significativa: la composizione della delegazione, in cui sono presenti tre dei quattro colori che formano il genere umano.Unico rammarico: non aver potuto portare a Lampedusa tutti gli studenti che hanno lavorato al progetto.

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!