PIETRAPERZIA. A Pietraperzia torna l’ora solare. Meridiana installata in Corso Umberto I, numero 94 .

PIETRAPERZIA. A Pietraperzia torna l’ora solare. Meridiana installata in Corso Umberto I, numero 94 .

A Pietraperzia, in corso Umberto I, numero 94, venerdì 9 luglio, intorno alle ore 15:30, è avvenuta la collocazione della prima meridiana  all’interno del centro abitato pietrino. A realizzare questo ingegnoso oggetto (in uso fino ad un secolo fa), i coniugi Angelo Salamone e Giovanna Modesto, i quali da parecchio tempo hanno tanto desiderato che tale oggetto prendesse forma. Questo orologio solare, segna il susseguirsi delle ore dalle 6:00 del mattino fino alle 15:00 del pomeriggio (il momento in cui il sole vi batte sopra). La seguente meridiana visualizzerà la vera ora solare locale, ovvero quella pietrina. Sulla superficie, vi sono raffigurati un sole ed una luna, che stanno a significare l’inizio e la fine del giorno. “A tal  proposito –  affermano Giovanna Modesto e Angelo Salamone – vogliamo ringraziare: Salvatore Barino per averci fornito i bozzetti ed il grande artista Francesco Ciavolino per la realizzazione e la personalizzazione degli stessi”. È stata pure aggiunta una frase, scritta da entrambi i coniugi: “Natura rerum perfecta, homini non permiscenda sed perficenda”, La natura è perfetta, gli uomini  non dovrebbe manipolarla ma assecondarla.” La traduzione è stata curata dal professore Benedetto Trigona. “Inoltre vogliamo ringraziare – continuano Giovanna ed Angelo – quanti hanno collaborato in modo “non cosciente” alla realizzazione dell’opera, fornendoci materiale  idoneo per i minuziosi rilievi, ai quali abbiamo voluto lasciare “un effetto sorpresa” e chi invece ci aiutato collaborando in prima persona. Non volendo creare uno strumento approssimativo e non funzionante, altresì, essendo di alta precisione, ci siamo avvalsi di un esperto del settore, che, a distanza, ci ha guidato ed ha elaborato i nostri rilievi. Nulla è stato lasciato al caso, tutto, ogni singolo particolare è frutto di un minuzioso lavoro di precisione, il margine di errore è e doveva essere pari a zero, poiché avrebbe falsato il risultato finale. Giovanna Modesto ed Angelo Salamone aggiungono: Seppure sembri un lavoro semplice, è molto complesso, ed ha richiesto più di un mese di tempo per la sua realizzazione”. “Dopo aver  collocato l’opera, il tutto verrà seguito da una inaugurazione a cura dell’associazione Amici della Biblioteca, di cui siamo soci, presentando una targa, che darà modo di leggere la meridiana, spiegando tutto minuziosamente e sarà accompagnata da un grafico che permetterà di arrivare all’ora meccanica  aggiungendo o togliendo minuti in base ad ogni giorno dell’anno”. “Il tutto – concludono Giovanna Modesto ed Angelo Salamone – sarà accompagnato da un “excursus” storico sul sole e i suoi utilizzi nel tempo, la presentazione e la spiegazione delle varie fasi per arrivare alla realizzazione dell’opera,  e le varie fasi per i rilievi tecnici per arrivare al lavoro finale e molto altro, poiché essa sarà un punto di partenza per numerosi progetti annessi”. Angelo e Giovanna con la collocazione della seguente meridiana in una delle principali strade storiche di Pietraperzia,  sono lieti di condividere la misurazione del tempo, come avveniva nell’antichità, con il resto del paese, in modo che possa essere un punto di riferimento per arricchire la cultura locale e la memoria storica per le nuove generazioni, e, non in ultimo, riportare la vera ora locale nel nostro paese, rispettando e custodendo le nostre tradizioni, rispettando i ritmi naturali cercando di spezzare quelli frenetici della vita moderna, dettati dall’orologio meccanico, questo è uno degli insegnamenti che ci ha regalato la realizzazione dell’opera: ritornare al rispetto della natura e di noi stessi rispettando i tempi ed i ritmi della natura. Ricercare e riscoprire “ l’utilità dell’inutile”, abbellire le nostre strade ed il nostro paese, è un “dovere” di ogni persona. Così alla fine dell’opera riecheggiano nella nostra mente le parole di Kennedy: “Non chiedete cosa può fare il vostro paese per voi, chiedete cosa potete fare voi per il vostro paese”. GAETANO MILINO

 

Previous PIETRAPERZIA. Battesimo delle devote della “Pia Unione Santa Rita da Cascia di Pietraperzia”.
Next PIETRAPERZIA. Due fioriere con relative piante donate al Comune dal sindaco Salvuccio Messina.