PIETRAPERZIA. Richiesta erogazione in loco seconda dose di vaccino AstraZeneca prevista per il 21 giugno 2021.

PIETRAPERZIA. Richiesta erogazione in loco seconda dose di vaccino AstraZeneca prevista per il 21 giugno 2021.

. La richiesta arriva dal Movimento 5 Stelle di Pietraperzia. Il documento è indirizzato al Direttore Sanitario Asp di Enna dottore Emanuele Cassarà, al sindaco di Pietraperzia geometra Salvuccio Messina. Altri destinatari sono il presidente del consiglio comunale di Pietraperzia dottore Giuseppe Micciché e don Giuseppe Rabita, responsabile Caritas di Pietraperzia. La richiesta si riferisce alle vaccinazioni effettuate nei locali Caritas cittadina di via Toselli lo scorso 3 aprile. Il 3 aprile 2021 – si legge nel documento dei Pentastellati pietrini – un gruppo di cittadini pietrini, tra cui anche anziani, accogliendo l’iniziativa dell’Asp 4 di Enna in collaborazione con la Caritas di Pietraperzia, ha ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca a Pietraperzia nei locali dell’ex Scuola Toselli, oggi sede della Caritas cittadina, che li aveva messi a disposizione a tale fine”. “Nell’occasione fu assicurato – si legge nello stesso documento dei 5 Stelle pietrini – che anche la seconda dose sarebbe stata somministrata nuovamente a Pietraperzia e ciò costituì anche un incentivo ad accettare la vaccinazione con il farmaco AstraZeneca che proprio in quei giorni era al centro di forti polemiche”. Adesso però ad alcuni dei predetti vaccinati – scrivono ancora i 5 Stelle pietrini – è giunta la comunicazione telefonica, da parte dell’Asp di Enna, con la quale sono stati avvisati che la se onda dose sarà somministrata a Piazza Armerina il 21 giugno 2021. Questa notizia ha creato molto malumore tra gli interessati, specialmente tra i più anziani privi di un proprio mezzo di trasporto, ed è oggettivamente in contrasto con quanto assicurato in occasione della prima somministrazione e poco comprensibile sia perché proprio per tutti gli anziani e, comunque, per tutte le fasce della popolazione si sta procedendo sempre di più con somministrazioni in loco addirittura domiciliari e sia perché questa scelta, ove confermata, risulterebbe particolarmente afflittiva per questi cittadini che hanno dimostrato massimo senso di collaborazione e disponibilità, dando il buon esempio agli altri, accettando la vaccinazione con l’AstraZeneca proprio in quel momento quando si stavano verificando morti tra coloro che lo avevano ricevuto”. “Pertanto – scrivono ancora i 5 Stelle di Pietraperzia – si chiede che la seconda dose si nuovamente erogata a Pietraperzia. A tale proposito si è contattata la Caritas cittadina che ha manifestato la disponibilità, se del caso, a rimettere a disposizione i locali dell’ex plesso scolastico Toselli”. La lettera “viene inviata per conoscenza anche al signor sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina per l’Alto ruolo che svolge nonché al signor Presidente del Consiglio Comunale di Pietraperzia anche tenuto conto del fatto che il Consiglio Comunale è la sede ideale per la conoscenza del problema e la condivisione della proposta nel suo massimo consesso”. GAETANO MILINO

Previous Enna. Un arresto e una segnalazione per droga.
Next ENNA. Campionato Tcr Dsc Europe Endurance: il driver ennese Simone Patrinicola già pensa alla prova del 4 luglio a Misano.