Barrafranca. Operazione “Ultra”, Salvatore Salvaggio ai domiciliari

Barrafranca. Operazione “Ultra”, Salvatore Salvaggio ai domiciliari

Barrafranca. Il Tribunale del Riesame di Caltanissetta, il 26.11.2020, decidendo sull’appello promosso dall’Avv. Gaetano Giunta del Foro di Catania, ha annullato il capo d’accusa dell’associazione mafiosa che originariamente era stato addebitato al signor Salvaggio Salvatore (anni 55), lasciando a carico dello stesso l’accusa di estorsione ai danni dell’ATI che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Barrafranca. I Giudici di Caltanissetta, in virtù del forte ridimensionamento delle accuse, hanno disposto la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari per il predetto indagato, noto commerciante barrese, incensurato, che era stato tratto in arresto l’1.7.2020, nell’ambito della grossa Operazione antimafia denominata “ULTRA”, condotta dalla DDA di Caltanissetta. Il signor Salvaggio ha sempre protestato la sua innocenza ed estraneità ai fatti contestati. TANINO MILINO

Previous Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. sig. Mattina Sebastiano di anni 72
Next Piazza Armerina. Maxi sanzione di 22.450 euro, attività sospesa per lavoratori in nero e carenze igienico sanitarie.