PIETRAPERZIA. Tre nuovi casi di coronavirus in paese. da domani sospeso il mercato settimanale del martedì.

PIETRAPERZIA. Tre nuovi casi di coronavirus in paese. da domani sospeso il mercato settimanale del martedì.

PIETRAPERZIA. Le novità sono state comunicate, con un video su facebook comune di Pietraperzia, dal sindaco Salvuccio Messina. Il primo caso riguarda una studentessa di scuola secondaria di primo grado “Vincenzo Guarnaccia”. Un altro positivo è un volontario della Protezione Civile. Poi si registra un terzo caso di coronavirus tra la popolazione. Quest’ultimo caso è stato comunicato nel tardo pomeriggio al sindaco Salvuccio Messina dall’Asp 4 di Enna.

Intanto il sindaco Salvuccio Messina ha sospeso, con propria ordinanza N° 85 del 9 novembre 2020, il mercato settimanale del martedì. Il provvedimento resterà in vigore fino a nuove disposizioni. I nuovi casi sono emersi durante i tamponi effettuati ai bambini di infanzia “San Domenico” e ai ragazzi della secondaria “Vincenzo Guarnaccia”. I tamponi rapidi sono stati effettuati nella mattinata del 9 novembre 2020 nei locali dell’auditorium del “Guarnaccia” con ingresso da via De Nicola, entrata laterale dello stesso plesso scolastico “Vincenzo Guarnaccia”. Ora si aspetta l’esito del molecolare. Questa l’ordinanza integrale N° 84 del sindaco Salvuccio Messina per la sospensione del mercato settimanale:

“Comune di PIETRAPERZIA Provincia di ENNA protocollo N.13992 del 09/11/2020 ORDINANZA DEL SINDACO Nr. 84 del 09/11/2020 OGGETTO: ULTERIORI MISURE DI PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19: SOSPENSIONE, A DECORRERE DAL 09/11/2020 E FINO A NUOVE DISPOSIZIONI, DEL MERCATO SETTIMANALE E DELLA VENDITA AMBULANTE AGLI OPERATORI COMMERCIALI NON RESIDENTI NEL COMUNE DI PIETRAPERZIA. VISTO Il perdurare e, da ultimo riscontrato l’aggravarsi della situazione dell’emergenza epidemiologica COVID-19 in atto in questo Comune; VISTO il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante «Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19», convertito, con modificazioni, dalla legge 5 marzo 2020, n 13, successivamente abrogato dal decreto-legge n. 19 del 2020 ad eccezione dell’articolo 3, comma 6-bis, e dell’articolo 4; VISTO il decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020 n. 35, recante «Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19» e in particolare gli articoli 1 e 2, comma 1; VISTO il decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, N. 74, recante «Ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19»; VISTO il decreto-legge30 luglio 2020, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 settembre 2020, N. 124, recante «Misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020»; VISTO il decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, recante «Misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020»; VISTA la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili; RICHIAMATO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 ottobre 2020 con il quale vengono adottate Ulteriori misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19; RICHIAMATO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 04 novembre 2020 con il quale vengono adottate Ulteriori misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19; RICHIAMATA l’Ordinanza del Presidente della Regione Siciliana n. 51 del 24 ottobre 2020 con la quale vengono adottate Ulteriori misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica Covid-19; VISTA l’Ordinanza del Ministro della Salute del 04 novembre 2020 che inserisce la Sicilia nello “Scenario di tipo 3” caratterizzate da uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto; CONSIDERATI l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale; CONSIDERATO che negli ultimi giorni, si assiste ad un rapido aumento dei casi di positività al virus SARS-CoV2; TENUTO CONTO che la diffusione del contagio impone la necessità di adottare misure di severo contrasto alla diffusione del virus; RITENUTO necessario, ai fini dell’attività di prevenzione collettiva, limitare il diffondersi del virus che inevitabilmente si verifica in presenza di più persone contemporaneamente anche in spazi aperti specie se non di notevole estensione; CONSIDERATO che il mercato settimanale di Pietraperzia, per la sua peculiare conformazione, non consente un sufficiente distanziamento interpersonale; RAVVISATA quindi la necessità e l’urgenza di dover limitare quanto più possibile gli assembramenti e gli spostamenti da e verso il Comune di Pietraperzia; VISTO l’art. 50 comma 5 del D.Lgs. 267/00 e ss.mm.ii., successive modifiche e integrazioni; VISTO lo Statuto Comunale; ORDINA Al fine della salvaguardia della pubblica salute: La Sospensione a decorrere dal 09/11/2020, fino a nuova disposizione, a) del mercato settimanale; b) la sospensione, a decorrere dal 09/11/2020, e fino a nuova disposizione, della vendita ambulante di qualsiasi categoria merceologica a tutti gli operatori commerciali non residenti nel Comune di Pietraperzia; DISPONE la pubblicazione all’Albo Pretorio online, 1. del presente atto; 2.di dare massima pubblicità, attraverso la pubblicazione sul sito Internet comunale. 3.La trasmissione del presente provvedimento, a cura del Servizio di Segreteria: a) Al Settore UTC; b) Al Settore – Polizia Municipale e Protezione Civile; c) Alla Prefettura di Enna; d) All’Azienda Sanitaria Provinciale 4 Enna, Dipartimento Prevenzione, Area Igiene e Sanità Pubblica; e) All’Azienda Sanitaria 4, Presidio di Pietraperzia; f) Alla Stazione Carabinieri di Pietraperzia; AVVERTE Che avverso il presente atto è ammesso ricorso al Tribunale amministrativo competente entro 60 giorni ovvero al Presidente della Regione Siciliana entro 120 giorni. “Come vedete – afferma il sindaco di Pietraperzia nel suo video – i casi sono in aumento ed è per questo che raccomando a tutta la mia cittadinanza di fare molta attenzione, di usare la mascherina e di uscire il meno possibile da casa”. GAETANO MILINO

Previous Barrafranca.Covid-19. Ad oggi sono 63 i positivi accertati, ma il numero è destinato a salire
Next Troina. Covid-19: EMANATE NUOVE MISURE RESTRITTIVE