BARRAFRANCA. Giornate del Ricordo e della Memoria. Consegnate dagli alunni alcune opere alla biblioteca comunale.

BARRAFRANCA. Giornate del Ricordo e della Memoria. Consegnate dagli alunni alcune opere alla biblioteca comunale.

- in Barrafranca

 BARRAFRANCA. La consegna delle opere a conclusione della Mostra dei lavori degli alunni e delle alunne dell’Istituto Comprensivo “San Giovanni Bosco” di  Barrafranca. La mostra era stata allestita  in occasione della  “Giornata del Ricordo e della Memoria” 10-13 Febbraio 2020. Sono state donate, alla biblioteca comunale  tre opere realizzate dagli alunni del Plesso Don Milani classe 3ª C anno scolastico 2019-2020 e alunni classe 3ª B anno scolastico 2018-2019. La consegna delle opere da parte della dirigente scolastica professoressa Nadia Rizzo “per non dimenticare”. Erano presenti il sindaco Fabio Accardi, l’assessore al Ramo Stella Arena e la stessa dirigente scolastica Nadia Rizzo oltre alla dottoressa Anna Schirò responsabile del 3° Settore Servizi Sociali del Comune di Barrafranca.  C’erano pure le responsabili della Biblioteca e una rappresentanza degli alunni del plesso “Don Milani” classe 3ª C accompagnati dalla professoressa Roberta La Martina . Il titolo della mostra e‘ stato  “Siate sempre quella farfalla gialla che vola sopra fili spinati” (Liliana Segre al Parlamento Europeo 29 gennaio 2020). Le opere donate, dal titolo “Accoglienza”, “Speranza I” e “Speranza II”, sono state realizzate con tecnica mista polimaterica con materiali da riciclo. Il sindaco Fabio Accardi dichiara: “Abbiamo apprezzato tantissimo le attività svolte dalle scuole nella ‘Giornata del Ricordo’ con i ragazzi che, con i linguaggi che sanno utilizzare, quello dell’arte e della parola, hanno rappresentato uno dei momenti più drammatici della nostra Storia recente e che è quella  in cui l’uomo si mette contro l’altro uomo e dove l’altro diventa nemico”. Il sindaco Fabio Accardi continua: “Attraverso queste giornate, la Scuola invece stimola i ragazzi ad una riflessione verso la cultura del rispetto, della accoglienza e dell’altro come valore aggiunto delle Culture. Abbiamo anche apprezzato il gesto delle Scuole che hanno voluto donare alla nostra biblioteca comunale   dei lavori realizzati dai ragazzi. “Questo conclude il sindaco Fabio Accardi – è segno di una grande collaborazione tra l’Istituzione Scolastica e l’Istituzione Ente Locale Comune. Io ritengo che sia fondamentale che tutto ciò avvenga proprio per educare i nostri ragazzi e i nostri bambini non solo ai temi dei rispetto della legalità e dell’accoglienza ma anche al vedere nelle Istituzioni Statali e Pubbliche un amico e, quindi, il frequentare la biblioteca e gli spazi comunali   serve anche ad aumentare il senso di cittadinanza dei nostri ragazzi che è sicuramente uno dei valori più importanti per costruire una società migliore”.  L’assessore Stella Arena afferma: “È stata una giornata ricca di emozioni quella che si è conclusa giovedì 27 febbraio con la donazione, da parte dei ragazzi della Don Milani, di alcuni lavori che avevano preparato per la ‘Giornata del Ricordo’ che abbiamo celebrato il dieci febbraio nella sala monsignor Cravotta”. “Loro – ha continuato l’assessore Stella Arena – ci tenevano, oltre ai ragazzi della secondaria di primo grado ‘Don Milani’ anche la dirigente scolastica  professoressa Nadia Rizzo e la professoressa che li ha seguiti durante il progetto Roberta L:a  Martina. Sono stati con noi all’interno della biblioteca comunale per donare questi lavori molto significativi. È lodevole l’iniziativa”. “Noi – conclude l’assessore Stella Arena –  apprezziamo questi momenti di unione tra istituzioni perché la cosa importante è la collaborazione e costruire la rete tra istituzioni per dare l’esempio e fare crescere la cultura del rispetto in questi ragazzi che stiamo cercando di educare, formare e preparare alla vita futura”.  GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. VIDEO.Festa a scuola con gli ex alunni e con i piccoli allievi di oggi.

 L’omaggio tributato all’insegnante di Scuola dell’Infanzia Giovanna Di