PIETRAPERZIA. Grande spettacolo dalla “Resonantiae Camera Chorus”

PIETRAPERZIA. Il gruppo corale di San Cataldo, diretto dal maestro Daniele Riggi e tutto al femminile, si è esibito nella cappella restaurata dell’istituto “Figlie di Maria Ausiliatrice” di viale Marconi. A fare gli onori di casa, la direttrice dell’istituto di Pietraperzia, suor Gisella Aliotta. Tra i presenti suor Maria Pisciotta, ispettrice delle salesiane ed ex direttrice dell‘istituto di Pietraperzia. Ad assistere al concerto anche il sindaco Antonio Bevilacqua e l’assessore alla Cultura Chiara Stuppia. Questi i nomi delle 23 coriste: Azzurra Alessi, Marzia Alessi, Francesca Aprile, Suor Nora Ballo, Rosanna Cammarata, Ilaria Caramia, Barbara Falzone. Ivana Falzone, Marilena Ficarra, Rosetta Ficarra, Federica Fiorella, Simonetta Franzone, Stefania Lo Monaco, Laura Manzella, Rebecca Mattina, Simona Mazza, Annalisa Pantano, Daniela Saieva, Daniela Scarlata, Cristina Sferrazza, Iraria Testaquadra, Mariella Virga, Anna Wagemaker. Guida all’ascolto a cura di Luciano Arcarese. Il “Resonantiae Camera Chorus” si è costituito nel Gennaio 2016 presso l’oratorio salesiano “San Luigi” di San Cataldo. Esso nasce con il desiderio di di esplorare e fare conoscere composizioni di autori contemporanei che propongono una scrittura corale nuova e talvolta ardita usando, tuttavia, testi sacri del repertorio liturgico. Il gruppo si compone di 23 elementi ed è suddiviso in Soprani primi, Soprani secondi e Contralti. Il coro ha già al suo attivo diversi concerti e si è anche esibito presso la prestigiosa Cappella Palatina di Palermo in occasione degli eventi organizzati per “Palermo Città della Cultura 2018”. Ad aprile 2018 “Resonantiae Camera Chorus” si è inoltre classificato al secondo posto al Concorso Nazionale “Benedetto Albanese” di Caccamo. Durante la serata cantati i seguenti brani: “Salve Regina” (MiklòsM Kocsàr), “Cantate Domine” e “O Maria Noli fiere”, “Jubilate Domino”, “Laudate Dominum” (Levente Gyöngyösi), “Ubi Caritas” e Ave Generosa” (Ola Gjeilo), “Matri dolcissima” (Daniele Riggi), “Hodie Alleluia” (Mark Sirett) e “Lauda Sion” (György Orbàn). Il concerto concluso con il bis di “Salve Regina” di Miklòs Kocsàr e “Matri dolcissima”, autore il maestro Daniele Riggi. al termine intervento di suor Maria Piscioptta che ha detot che il concerto “grazie alla Madonna, nostra Madre Celeste”. GAETANO MILINO

Previous Troina. Istituita la “cittadinanza morale per ius soli”
Next ENNA. Avvicendamento in Prefettura. Trentacoste, Giarrizzo e Pagana (M5S): Auguriamo buon lavoro al nuovo Prefetto di Enna Matilde Pirrera. Ringraziamo il Prefetto Giusi Scaduto per il lavoro fatto e le facciamo i complimenti per il suo nuovo incarico.