BARRAFRANCA. Funerali di don Giovanni Pinnisi. Chiesa “Sacra Famiglia” stracolma di gente

BARRAFRANCA. Molte persone costrette a rimanere fuori per mancanza di spazio. La messa presieduta da monsignor Rosario Gisana, vescovo della diocesi di Piazza Armerina, e concelebrata dal clero della stessa diocesi. Tra i numerosi sacerdoti presenti in chiesa, anche don Liborio Tambè, parroco emerito dell’Itria di Barrafranca. La bara, in noce chiaro, molto semplice. Sul coperchio il libro dei vangeli aperto e la stola. Ai piedi della cassa un grande mazzo di fiori. Ad animare la celebrazione eucaristica, il coro parrocchiale. La “Sacra Famiglia” era la parrocchia di cui don Pinnisi era stato parroco per diversi anni. “Il Signore giudica – ha detto monsignor Gisana all’omelia – se si è meritevoli e fedeli nella relazione con Lui”. Il presule ha poi sottolineato la rettitudine di don Giovanni Pinnisi. Ha poi detto: “Sentiremo l’assenza di un grande pastore che ha servito la chiesa”. Al termine della celebrazione, un commosso ricordo di don Pinnisi tracciato, con un nodo alla gola dalla lettrice, da sua sorella, suor Maria Aurora in uno scritto pervenuto dal monastero. Un altro discorso celebrativo tenuto da Andrea Strazzanti Al termine della celebrazione, il vescovo ed il clero sono usciti dalla chiesa in processione così come fatto prima all’inizio. GAETANO MILINO

Omelia del Vescovo Don Rosario Gisana
Lettura della lettera della sorella di Don Pinnisi suor  Maria Aurora dal monastero e il ricordo di Andrea Strazzanti

Previous PIETRAPERZIA. Società operaia “Regina Margherita”. Domenica 12 maggio elezioni per il rinnovo delle cariche sociali.
Next Troina. Venerdi’ 5 aprile la presentazione del progetto “quel fresco profumo di liberta’ ”