Pietraperzia. Ferma condanna da parte del consiglio comunale contro gli attentati delle settimane passate

Pietraperzia. Ferma condanna da parte del consiglio comunale contro gli attentati delle settimane passate

- in Pietraperzia

“È bastata una scintilla per accendere gli animi buoni di Pietraperzia”. Lo ha detto il sindaco Antonio Bevilacqua durante il consiglio comunale. I lavori d’aula erano stati convocati dal presidente Rocco Miccichè. Ferma condanna da tutti i consiglieri comunali e dall’amministrazione comunale sui gravi attentati delle settimane passate a Pietraperzia. Un “Grazie” dall’intero consiglio comunale alle forze dell’ordine. Tra i punti da trattare, esame situazione ordine pubblico a Pietraperzia. Approvati all’unanimità i regolamenti accesso civico e accesso agli atti e affidamento di spazi destinati a verde pubblico ed assimilati. Presenti in aula il sindaco Antonio Bevilacqua e gli assessori Laura Corvo e Michele Laplaca. C’erano pure il Maggiore Vincenzo Bulla e il maresciallo Federico Rescio, rispettivamente comandante della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina e vicecomandante della stazione carabinieri di Pietraperzia. In aula anche una funzionaria della Polizia di Stato di Enna della questura di Enna. Tra i presenti, il Maggiore Giovanna Di Gregorio, comandante la polizia municipale di Pietraperzia, e Agostino Sella, presidente dell’associazione “Don Bosco” che gestisce la struttura con i venti immigrati di colore. Ad apertura dei lavori, approvati all’unanimità i due regolamenti su “Accesso civico e accesso agli atti” e “Affidamento di spazi destinati a verde pubblico ed assimilati”. I regolamenti, predisposti dagli assessori Chiara Stuppia e Michele Laplaca, sono stati illustrati dallo stesso Laplaca. I consiglieri di opposizione hanno lamentato la presentazione dei regolamenti a poca distanza dai consigli comunali. Il sindaco Antonio Bevilacqua: “Il regolamento verde pubblico è finalizzato a fare collaborare i cittadini per fare vedere le cose belle di Pietraperzia che non si potrebbero vedere con l’ordinaria amministrazione per questioni di carattere economico e finanziario”. “Questa amministrazione – ha detto ancora il sindaco – ha fatto numerosi interventi di disinfestazione e derattizzazione e ne sono previsti altri. È possibile che la presenza dei ratti dipenda dalle numerose case abbandonate o che arrivino dalle campagne”. Ha poi aggiunto: “È in atto la pulizia del verde e la discerbatura”. Sulla questione ordine pubblico il presidente del consiglio comunale Rocco Miccichè ha manifestato “solidarietà alle famiglie e alle persone che hanno subito il grave attentato”.



Il consigliere di maggioranza Salvatore Messina: “Non posso che condannare, a nome personale e dell’intero gruppo consiliare, tutti i gravissimi gesti intimidatori che si sono verificati nel giro di pochi giorni a Pietraperzia. Mi riferisco alla fucilata che è stata sparata contro il centro di accoglienza dei migranti e all’attentato incendiario che ha colpito la casa del suocero del nostro sindaco”. “Atti gravissimi, in sé – continua Salvatore Messina – ma che diventano ancora più gravi se inseriti ed interpretati all’interno del complessivo contesto che ci troviamo a vivere ormai da qualche anno”. “Il nostro augurio e la nostra speranza sono che questi atti criminosi finiscano in modo che i nostri concittadini possano vivere il proprio paese con più serenità e non con la paura”. E, rivolto al sindaco Antonio Bevilacqua, conclude: “Antonio, siamo e saremo con te, continua nel tuo percorso, è la strada giusta”. Sulla stessa lunghezza d’onda la 5 Stelle Patrizia Friscira. “Di fronte a questo clima preoccupante e grave, noi politici siamo chiamati ad una nuova e particolare responsabilità”. “In questo clima – ha continuato Patrizia Friscira – anche le parole possono diventare armi. Le parole di noi rappresentanti politici possono diventare armi affilatissime e pericolose se male usate male indirizzate e male controllate”. “Gli ultimi attentati – ha concluso la Friscira – sono un vero e proprio attacco alle istituzioni, quasi una sfida se pensiamo che l’ultimo episodio è avvenuto in un momento di massimo spiegamento delle forze dellì’ordine nel nostro territorio”. Ha poi rivolto un appello al Prefetto, ed al Procuratore della Repubblica perché “vengano messi in campo tutti gli strumenti a loro disposizione affichè le istituzioni locali, il sindaco, le realtà associative e tutti i cittadini di Pietraperzia non si sentano e non siano lasciati soli in balia della delinquenza”. Il consigliere di opposizione Antonio Viola: “Questi gravi fatti vanno condannati fermamente. La gente onesta è molto disgustata. Pietraperzia ha dimostrato un alto senso di civiltà nell’accoglienza di persone (gli immigrati di colore) a cui hanno manifestato solidarietà, vicinanza ed aiuto”.E continua: “Pietraperzia non è una giungla selvaggia e non è un paese in cui prospera la delinquenza come padrona di Pietraperzia”. Antonio Viola conclude: “Quello che stiamo attraversando è sicuramente un momento brutto e difficile che lede Pietraperzia ma non è impossibile vincere la lotta contro la criminalità. Tutti noi dobbiamo fornire collaborazione per evitare che la nostra cittadina arretri di anni”. Calogero Di Gloria, anche lui di opposizione: “Condanniamo fermamente simili atti vigliacchi” e ha manifestato solidarietà alle vittime degli attentati. Il consigliere 5 Stelle Michele Giusto: “Dobbiamo essere noi a trasmettere i messaggi di serenità e tranquillità e noi dobbiamo dare l’esempio”.Solidarietà anche dal consigliere di opposizione Vincenzo Calì. Silvia Romano, anche lei di opposizione, ha condannato tali episodi “che portano degrado morale e sociale a Pietraperzia”. Il nostro grazie alle forze dell’ordine – ha concluso Silvia Romano – e speriamo che vengano individuati i responsabili di tali atti delinquenziali. Manifestiamo la nostra fiducia nella magistratura, nelle istituzioni e nelle forze dell’ordine”. Il sindaco Antonio Bevilacqua ha preso la parola al termine degli interventi dei consiglieri comunali. “Il prefetto ci ha chiamati per manifestare la vicinanza delle istituzioni a seguito dei fatti incresciosi verificatisi a Pietraperzia”. ”Il senso del consiglio comunale – ha continuato il sindaco Bevilacqua – è di non dire che Pietraperzia è delinquenza e confusione ma c’è anche questo”. “Dobbiamo mantenere l’attenzione alta – ha continuato il sindaco di Pietraperzia – per evitare il rischio che ci si dimentichi di quanto accaduto”. “Speriamo – ha detto ancora il sindaco di Pietraperzia – che vengano individuati i responsabili per dare maggiore tranquillità”. E rivolto ai ragazzi del Cas, – ha continuato il sindaco di Pietraperzia – La maggiore vicinanza va data a voi. Un affetto che prima di questo gesto stentava a percepirsi. La parte buona di Pietraperzia si faccia sentire in maniera più decisa e rumorosa. La parte buona di Pietraperzia è la maggioranza e deve essere più presente”. Queste le parole di Agostino Sella: “Speriamo di fare bene il nostro lavoro per integrare questi ragazzi che provengono da Paesi in guerra. Questo lavoro ci permette di essere nella storia”. Sull’interpellanza videosorveglianza, presentata dall’opposizione, il sindaco Bevilacqua ha detto che i problemi sono legati alle interferenze e che si sta intervenendo per eliminarle. “Abbiamo avviato – ha detto ancora il sindaco Antonio Bevilacqua – indagini di mercato per potenziare il punto che collega le telecamere”. Giovanna Di Gregorio ha detto che in paese ci sono 20 telecamere e che “bisogna migliorare il Wireless ed effettuare altri interventi per potenziare il sistema. L’amministrazione comunale ha deciso di intervenire per implementare il sistema di videosorveglianza”. Sul problema viabilità, oggetto della seconda interpellanza dell’opposizione, il sindaco Bevilacqua ha detto “che si sta procedendo per fluidificare il traffico”. Ha detto pure che in corrispondenza dei passaggi pedonali verranno messi dei pali di illuminazione molto forti e potenti per evitare incidenti stradali. Ha poi preannunciato che cambierà il sistema di sosta in piazza Vittorio Emanuele. In via Stefano Di Blasi saranno aumentati i posti auto per la sosta grazie alla disposizione a “lisca di pesce”. GAETANO MILINO


You may also like

PIETRAPERZIA. VIDEO.Festa a scuola con gli ex alunni e con i piccoli allievi di oggi.

 L’omaggio tributato all’insegnante di Scuola dell’Infanzia Giovanna Di