Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” festeggia il suo secondo anno di attività

Il Salotto artistico- letterario “Civico 49” festeggia il suo secondo anno di attività

- in Barrafranca, Civico 49
Torta commemorativa con logo e foto dei membri del Salotto
Alcuni membri del Salotto

Sono già passati due anni da quel lontano novembre 2015 quando il pittore barrese Gaetano Vicari invitò nella sua casa paterna, sita nel cortile di via Paternò Rossi al vecchio “Civico 49”, un gruppo di “Amici” (questi sono i membri del Salotto) per trascorrere alcune ore insieme, discutendo di arte, cultura e avvenimenti del proprio paese. Tutti accomunati dall’amore per il “Sapere”, gli amici accettarono volentieri e quel primo giovedì si ritrovarono, seduti tra divani e poltrone d’epoca, in un bel salone dalle pareti rivestite di un beige vellutato, arricchite da tele dipinte dal padrone di casa e foto di famigliari scomparsi, tra mobili e arredamenti dal sapore antico, che profumano di passato, di vita vissuta. A padroneggiare un magnifico lampadario in stile ottocento siciliano, che attirava, oggi come allora, l’attenzione di chi varca quella soglia. L’idea di Vicari era di riunirsi, discutere e mettere a confronto le proprie idee, il proprio “vissuto culturale”, creando CULTURA che possa stimolare e attirare l’attenzione dei barresi, soprattutto dei giovani. Nasce così il Salotto artistico – letterario “Civico 49” di Barrafranca (EN),  al quale si accede per chiamata diretta del padrone di casa, che seleziona le persone da invitare d’accordo con gli altri partecipanti. Sono membri del Salotto scrittori, poeti e artisti che hanno all’attivo alcune pubblicazione o diverse mostre.

Il magnifico lampadario adorno per l’occasione con le foto dei membri del Salotto

Frequentano il Salotto, oltre a Gaetano Vicari, Diego Aleo, Giuseppe Bevilacqua, Rita Bevilacqua, Roberto Caputo, Bobò Centonze, Maria Costa, Jolanda D’Alessandro, Rosetta Faraci, Mariella Fiamma, Salvatore Licata, Carmelo Orofino, Giuseppe Pilumeli, Filippo Salvaggio, Gino Strazzanti, Orietta Strazzanti, Jole Virone e Rosetta Vitale Barresi.  Un pensiero particolare va al grande amico Pino Giunta, scomparso nel settembre 2016. Pino è stato uno dei primi amici a frequentare il Salotto, fornendo il suo importante contributo al nascente gruppo. Pino rimarrai sempre nei nostri cuori e il tuo esempio sarà la nostra guida. Ne è passata di acqua sotto i ponti: dalle prime riunioni quasi intime, in cui si parlava delle proprie esperienze culturali e artistiche, mettendo a disposizione dell’altro il proprio vissuto, si è arrivati a organizzare serate ed eventi, invitando artisti, scrittori e personaggi barresi e non che si sono distinti nei diversi ambiti culturali. Attento a tutte le iniziative culturali che si svolgono nel territorio, molte volte il Salotto è andato in visita a città d’arte, mostre ed eventi culturali. In questi anni il Salotto si è arricchito di nuovi membri che hanno portato nuova linfa, nuove idee e nuovi amici. Ormai il Salotto è diventato uno dei punti di riferimento della vita culturale del nostro paese. Non c’è, infatti, alcun avvenimento culturale che non abbia avuto come protagonista o collaboratore qualche suo membro.

La riunione di giovedì 9 novembre 2017 è stata dedicata ai ricordi e ai festeggiamenti di questo secondo anno. Emozionato e soddisfatto, il padrone di casa Gaetano Vicari ha ringraziato i membri e i loro famigliari presenti alla serata, leggendo la relazione sul secondo anno di attività. “Due anni fa abbiamo ideato questo Salotto – ricorda Vicari- per raccogliere alcuni amici, personaggi rappresentativi e validi della cultura barrese. Si è realizzata questa realtà, perché uno scrittore, un poeta, un artista non arricchito da stimoli esterni, per lo più crea poco… stare insieme, scambiarsi le idee invece in molti casi spinge a concretizzare e a produrre…Questo è stato il primo e forse il più importante frutto realizzato dal Salotto: agevolare i suoi membri a fare cultura”. Tanti gli ospiti che si sono alternati in questo secondo anno: il GRUPPO degli ZAMPOGNARI di SICILIA, in occasione del Natale; il vescovo della Diocesi di Piazza Armerina Mons.  ROSARIO GISANA, durante i festeggiamenti dell’Uomo dell’Anno, con musiche di FRANCESCO PANTUSA e MARCO BADANI;  il pittore piazzese ANGELO SCROPPO, riunione allietata dal chitarrista GIUSEPPE PATERNO’ e dal mandolinista GAETANO FARACI; il pittore ROBERTO CAPUTO, con le musiche del figlio Gabriele (Roberto Caputo è nuovo membro di questo salotto); MARCELLO E LETIZIA DI DIO, accompagnati alla fisarmonica da GIOVANNI DI DIO; il ballerino LUIGI VILOTTA; la scrittrice TINA CANCILLERI, con intervalli musicali di YURI AMORELLI; la scrittrice ORIETTA STRAZZANTI, che ha presentato la sua prima pubblicazione, riunione allietata dalle musiche di MATTIA SPAGNOLO (Orietta Strazzanti è nuovo membro del salotto); Il chitarrista KEVIN MARCHI’e ultimamente il designer MATTEO CAPUTO.

Alcuni membri del Salotto

In questo secondo anno il Salotto si è arricchito di altri due membri: l’artista GIUSEPPE BEVILACQUA e la pittrice MARIELLA FLAMMA’. Alcune riunioni sono state rese speciali dall’intervento dei membri come BOBO’ CENTONZE che ha proiettato i suoi due documentari, SALVATORE LICATA che ha proposto il suo libro sui personaggi barresi, CARMELO OROFINO che ha presentato le sue “Quartine da Passeggio” , GIUSEPPE PILUMELI che ha presentato le sue poesie, MARIA COSTA che ha presentato i suoi MURALES della Scuola Media Verga, JOLE VIRONE che ha illustrato la sua opera, DIEGO ALEO che ha esposto gli ultimi racconti, FILIPPO SALVAGGIO le sue poesie su ARTURO, ROSETTA VITALE che ha spiegato il suo restauro ligneo, GIUSEPPE BEVILACQUA, MARIELLA FLAMMA’, ROSETTA FARACI, GINO STRAZZANTI che hanno mostrato i loro dipinti e sculture. Il Salotto si è aperto anche ad alcuni eventi organizzati da altri, per esempio ospitando gli alunni vincitori del Concorso di Poesia “Francesco Ferreri” organizzato dalla Scuola Media G. VERGA. Ricordiamo anche la partecipazione al Salotto del Sindaco di Barrafranca prof. FABIO ACCARDI che ha discusso dei problemi del nostro paese, mettendosi a disposizione per un ulteriore riunione di verifica fattiva. Questi incontri hanno avuto la partecipazione musicale di ORESTE CRAPANZANO, BENNY CIMINO, MARIA STELLA IVANA e NICOLO’ CRAVOTTA. Il salotto ha realizzato anche avvenimenti esterni alla sua sede, come “La Conferenza sul Carnevale”, tenutasi presso la sala Mons. Cravotta, con la collaborazione della Proloco locale, e la partecipato alla Conferenza organizzata dall’UCIIM sui Genocidi del XX secolo tenuta da Filippo Salvaggio presso il salone della Chiesa Madre. Ogni avvenimento ed evento del Salotto ha avuto ed ha risonanza e divulgazione tramite gli articoli di Radio Luce, curati da RITA BEVILACQUA. Inoltre alcune riunioni di particolare interesse sono state registrate e trasmesse da RADIO LUCE. Tutti gli articoli e i filmati sono molto seguiti dal pubblico, segno questo che le attività culturali del Salotto suscitano molto interesse. Il Salotto si è aperto anche agli avvenimenti artistici di livello nazionale e internazionale con la visita alla MOSTRA dI GUTTUSO a Palermo, alla mostra di RUBENS a Troina, il viaggio a Taormina per la mostra di CARAVAGGIO e sul FUTURISMO, la gita a Venezia in occasione della BIENNALE D’ARTE e infine la visita all’ATELIER SUL MARE di Castel di Tusa e a FIUMARA D’ARTE. Infine si è programmato il nuovo calendario di eventi e iniziative che il Salotto organizzerà per il nuovo anno .

Torta commemorativa con logo e foto dei membri del Salotto

Al termine Rosetta Faraci ha letto una dedica, da lei composta, in onore degli amici del Salotto. Particolarità della serata: il magnifico lampadario è stato trasformato in crocevia di immagini, di foto di tutti i membri che diventano, così, i protagonisti della serata. L’idea è nata da Maria Costa per ringraziare tutti della loro amicizia. Inoltre i signori uomini hanno donato alle signore delle rose, in segno di galanteria e rispetto.

Bellissima serata di convivialità, trascorsa all’insegna dell’allegria e delle risate. E come ogni festa che si rispetti, non poteva mancare la torta, un’enorme torta con al centro il logo del Salotto e attorno delle bandierine con le foto dei  volti dei membri del Salotto.

Rita Bevilacqua

You may also like

ASP Enna. Finanziamento per la Residenza Sanitaria Assistita di Pietraperzia

Finanziati i lavori di adeguamento degli impianti tecnologici