PIETRAPERZIA.  “La Notte Dei Tempi – Alla Scoperta del Firmamento”

PIETRAPERZIA. “La Notte Dei Tempi – Alla Scoperta del Firmamento”

PIETRAPERZIA. È il titolo dell’evento promosso dalla nascente associazione culturale “Amici della Biblioteca”, in collaborazione con SiciliAntica e ProLoco di Pietraperzia, presidenti rispettivamente la professoressa Alessia Falzone e la dottoressa Barbara Sardo.Numerosi gli ospiti presenti, all’interno di un’atmosfera magica. A fare da cornice all’evento, infatti, è l’antico sito di archeologia industriale in contrada Marano, in cui si spalanca un soffitto di stelle. A curare l’evento è l’astronomo e archeologo, dottore Carmelo Falco, esperto in archeoastronomia. Sotto la volta celeste, la luce intellettuale delle parole del dottor Falco ha evocato miti e leggende della storia del firmamento, per rivivere le figure mitologiche dell’eterno empireo. Gli ospiti della serata hanno vissuto l’esperienza dell’osservazione astronomica, grazie alle strumentazioni dell’associazione di astrofili “Orsa Minore” di Caltanissetta. Il suo presidente, il dottore Marco Torregrossa, ha spiegato scientificamente la mappa stellare e invitato gli ospiti ad addentrarsi dentro l’immensità dello spazio, guidandoli alla volta delle bellezze del cielo. A luci spente, attraverso i telescopi si è potuto ammirare la Luna, Saturno e le stelle.

L’evento de “La Notte Dei Tempi” ha inaugurato le attività e l’impegno dell’associazione “Amici della Biblioteca”, nei confronti della cultura e dell’amore verso il nostro territorio, ricco di bellezza e fascino. “Spalanchiamo la nostra porta – afferma la presidente di “Amici della Biblioteca” di Pietraperzia, la giovane scrittrice pietrina Lucia Miccichè – sotto un cielo di stelle, evochiamo la bellezza, pronunciamo la riconoscenza verso lo splendore e il fascino che ci dona la nostra terra”. Affinché possano librare – continua Lucia Miccichè – tra le stelle i sogni, le idee, i principi che tutti noi ci preponiamo di effondere”. Alla fine della serata sono state consegnate targhe di ringraziamento all’astronomo, dottore Carmelo Falco e al presidente dell’“Orsa Minore”, dottore Marco Torregrossa. I ringraziamenti si sono estesi a tutti i partecipanti, al professore Vincenzo Calì e al professore Angelo Rinollo, che hanno messo a disposizione i loro telescopi professionali. Ringraziamenti alle associazioni SiciliAntica e ProLoco che hanno collaborato attivamente per il successo dell’iniziativa. Un ringraziamento speciale a Carmelo Scarciotta e Olga Korber, della tenuta Anticamenta, che hanno contribuito attivamente alla riuscita del’evento e hanno invitato ospiti stranieri ad assistere. Gaetano Milino

Previous Liborio Centonze presenta al Salotto artistico-letterario “Civico 49” il documentario sul CALENDARIO SOLARE MEGALITICO
Next PIETRAPERZIA. Grande successo per “Canta in Tv”