Pietraperzia. Il sindaco Antonio Bevilacqua risponde sulla querelle con alcuni dipendenti comunali.

Pietraperzia. Il sindaco Antonio Bevilacqua risponde sulla querelle con alcuni dipendenti comunali.

Bevilacqua dà la sua risposta attraverso un comunicato pubblicato anche su Facebook Comune di Pietraperzia. “In questi giorni – si legge nel comunicato – è apparso un articolo con cui un sindacalista della CGIL, su segnalazione di alcuni dipendenti comunali, ha accusato il sottoscritto di avere prima umiliato i suddetti dipendenti comunali e poi di averli rimossi dagli incarichi assegnati, causando l’interruzione del servizio di trasporto dei disabili”. “Purtroppo i fatti sono stati totalmente stravolti – scrive ancora il sindaco di Pietraperzia – con un solo obiettivo: far scoppiare un caso mediatico al fine di far fare ai dipendenti comunali quello che a loro piace e non quello che è più utile per la comunità”. E continua: “Per la cronaca i dipendenti in questione sono stati addetti al servizio rifiuti fino allo scorso mese di ottobre (l’allora commissario regionale decise di rispedirli al Comune perché, a suo dire, non servivano, ma tutti noi abbiamo visto che quella scelta scellerata ha causato per mesi l’accumulo di immondizia per le strade) e, superata finalmente la gestione ATO rifiuti, il Sindaco ha deciso di adibirli nuovamente a quel servizio”.
“Questa scelta – aggiunge il sindaco di Pietraperzia – ha causato la protesta della CGIL che, per qualche strana ragione, non vuole che dipendenti comunali siano addetti al servizio rifiuti. Il risultato di queste proteste sarà solo un rallentamento, che peserà purtroppo sulle tasche dei pietrini, di una procedura che porterà comunque questi lavoratori a ritornare a svolgere servizio nella nettezza urbana”. Nei giorni scorsi era stato scritto che “il Sindaco Bevilacqua ha, arbitrariamente, sospeso il servizio di trasporto disabili, negando di fatto alla collettività pietrina un servizio prezioso e di grande utilità per tutte quelle famiglie che si ritrovano a dover assistere un disabile nelle proprie abitazioni. In altri termini, il Sindaco Bevilacqua, pur senza un formale provvedimento, ha di fatto impedito ai dipendenti di accompagnare i disabili con i relativi pulmini presso il centro di riabilitazione CSR di Barrafranca. su tale questione trasporto disabili al Csr di Barrafranca, il sindaco Antonio Bevilacqua risponde per le rime. .“Per quanto riguarda il trasporto dei disabili al centro di Barrafranca, – scrive il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua – i problemi non sono nuovi e, come sempre, li affronteremo confidando in una sbrigativa risoluzione degli stessi”. GAETANO MILINO

Previous Video / Torneo "Italia Giovani" calcio a 5: la formazione Puzzo Siderurgici in testa
Next Pietraperzia: Nomina "ad interim" per il III settore dell'ente