Al sabato dei trattoristi una sessantina di trattori e centinaia di persone

Al sabato dei trattoristi una sessantina di trattori e centinaia di persone

- in Pietraperzia

Le strade del paese invase da più di sessanta trattori per il sabato dei trattoristi. Ad organizzare il tutto, l’associazione della trattoristi Maria Santissima della Cava, presidente Filippo Giuseppe Miraglia. La kermesse, che si concluderà stasera, aveva preso il via venerdì. Nella serata dello stesso giorno, il Palio della Madonna della Cava era stato prelevato dalla famiglia Spagnolo in Via Oliveti. Subito dopo, era cominciata la processione accompagnata dal parroco di Santa Maria di Gesù don Giovanni Bongiovanni e dai due angioletti, le cuginette Jasmin ed Elisea Zarba. Al termine della processione, il Palio è stato portato nella casa del trattorista Pino Amico, in viale Unità D’Italia. Il clou si è registrato ieri. La mattina, un’altra processione con il Palio seguito da una sessantina di trattori. Arrivati davanti alla villa comunale di viale Marconi, si è partiti alla volta del santuario della Madonna della Cava, patrona di Pietraperzia. Sui cassoni dei trattori numerose persone. Al santuario è stata celebrata una messa da don Giovanni Bongiovanni, parroco di Santa Maria di Gesù e rettore del santuario. Presente in chiesa anche l’’assessore comunale all’Agricoltura Michele Laplaca. Durante la celebrazione, la lettura e la preghiera dei fedeli sono state lette rispettivamente da Viviana Milino e da Filippo Giuseppe Miraglia. Tre le offerte portate all’altare, anche una ciotola di terra. Ad animare la celebrazione, i canti a cura del coro parrocchiale. Al termine della messa, Rosaria Siciliano e Caterina Barrile hanno letto rispettivamente una preghiera alla Madonna e la preghiera dell’agricoltore. A conclusione della messa, padre Bongiovanni ha benedetto due quadri della Madonna della Cava. Il primo, in noce, è stato realizzato dal falegname pietrino Calogero Zarba che lo ha offerto, insieme a sua moglie Daniela Madonia, a sua figlia Jasmin. Un altro quadro, un dipinto, è stato invece offerto ad Elisea Zarba dai suoi genitori, Vincenzo e Francesca Pagliaro. Poco prima della benedizione dei quadri, Maria Concetta Chiolo – moglie di Pino Amico – ha deposto una rosa bianca sul quadro della Madonna della Cava che campeggia al di sopra dell’altare maggiore del tempio. La rosa quale ringraziamento alla Vergine Maria. Subito dopo, la scampagnata di rito e, nel pomeriggio, ritorno in paese e sfilata dei trattori con il Palio della Madonna della Cava per le vie del paese. Molto suggestivo ed allegro il raduno dei trattori in piazza Vittorio Emanuele. Poi la “comitiva” si è spostata alla delegazione Madunnuzza di via Diego Messina per una foto. Al termine, rientro del Palio nella stessa famiglia di Pino Amico. Stasera, alle 19,30 una messa sarà celebrata da don Giovanni Bongiovanni sempre nella casa di Pino Amico. A conclusione della messa, ci saranno la processione, i fuochi di artificio e il rientro del Palio nella casa della famiglia Spagnolo in via Oliveti. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Giornata della Legalità in paese.

La celebrazione in programma per le ore 11,00