Giuramento dei neo avvocati al tribunale di Enna

GIURTAMENTO PROFESSIONALE DEI NUOVI AVVOCATI PER L'ISCRIZIONE ALL'ALBO

Consapevole della dignità della professione forense e della sua funzione sociale mi impegno ad osservare con lealtà, onore e diligenza i doveri della professione di avvocato per i fini di giustizia e tutela dell’assistito, nelle forme e secondo i principi del nostro ordinamento“. E’ questa la formula solenne proclamata dai nove novelli avvocati: Antonia Briga, Luca Carà
Concetto Cucci, Lorenzo Gangi, Francesco Giarratana, Giandomenico Paci, Elisabetta Pellegrino Prattella, Francesca Palermo e Livio Zuccalà.

Il il giorno sei del mese di marzo scorso davanti al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Enna, hanno prestato il loro giuramento all’osservanza dei principi costituzionali nonché dei principi propri dell’ordinamento forense riconoscendo dignità, onore e rispetto della nuova professione che stanno per intraprendere.

Con l’entrata in vigore della riforma professionale forense attuata con la L. 247/2012, dallo scorso 02/02/2013, tra le tante novità, è cambiata anche la procedura del ‘giuramento’ dei nuovi avvocati abilitati. i quali pronunciano la formula di rito innanzi al proprio Consiglio dell’Ordine degli Avvocati in seduta pubblica e non più davanti al magistrato.
La cerimonia, altamente solenne nelle forme, si è svolta nella sala della ex Corte di Assise del Palazzo di Giustizia di Enna, alla presenza del presidente, Avvocato Giuseppe Spampinato, del segretario Fausto Natale, del tesoriere Paolo Nasonte, e dei consiglieri in carica Francesco Puzzo, Eleanna Paratiniti Monica.

Il presidente Giuseppe Spampinato, a conclusione del solenne giuramento ha spiegato e ricordato l’importanza della professione dell’Avvocato che deve essere esercitata sempre nel rispetto della Giustizia in primis, dei Giudici, dei Colleghi e di tutti gli operatori del diritto che si incontrano lungo l’affascinante e tortuoso percorso lavorativo.
Il Presidente ha invitato i giovani professionisti a non demordere e a conservare quella tenacia che li ha portati in quell’aula del Tribunale di Enna a diventare Avvocati.

Ha concluso, invitando i nuovi Avvocati a non scoraggiarsi pur nelle difficoltà che l’Avvacatura tutta, ad ogni livello, sta attraversando cercando di vedere nell’Ordine il punto di riferimento per qualunque esigenza lavorativa.
Il Consiglio dell’Ordine svolge importantissime funzioni tra le quali a titolo esemplicativo e non esaustivo si indicano: la tenuta di albi, elenchi e registri; la vigilanza sul tirocinio forense, affinché sia svolto in maniera corretta ed efficace; l’organizzazione e la promozione di eventi formativi nonché il controllo relativo all’assolvimento dell’obbligo di formazione continua; la vigilanza sulla condotta degli iscritti ; la funzione di c.d. opinamento delle parcelle, resa in forma di pareri sulla liquidazione dei compensi spettanti agli iscritti; l’adozione dei provvedimenti opportuni per la consegna di atti e documenti in caso di morte o perdurante impedimento di un iscritto; la funzione conciliativa tra gli iscritti ovvero tra avvocati e clienti in dipendenza dell’esercizio professionale.

Previous Butera (CL) - La "Passio Christi" si svolgerà il 9 aprile, Domenica delle Palme
Next Pietraperzia - Affidato ad Euronia il servizio RSA