Dopo i balli del carnevale a mezzanotte l’associazione “Maria SS della Stella” inizia la quaresima con la via Crucis animata da “u lamentaturi” Puzzo

Dopo i balli del carnevale a mezzanotte l’associazione “Maria SS della Stella” inizia la quaresima con la via Crucis animata da “u lamentaturi” Puzzo

Barrafranca. Dopo la festa per il carnevale si inizia a pregare. Proprio a mezzanotte a cavallo di martedì grasso e mercoledì, giorno delle ceneri l’associazione “Maria Santissima della Stella” ha organizzato la via Crucis con la presenza de “U lamentaturi”, Totò Puzzo, il quale ha intonato alcune strofe della “Passio Christi”. Un evento che è diventato consuetudine per le centinaia di soci che affollano l’associazione dove presidente è una donna, Pina Marotta. “ L’associazione oltre ad attività associative – afferma Marotta – è anche un momento di incontro di preghiera e puntualmente ogni anno accanto alle varie stazioni preghiamo con la presenza di chi fa la storia delle tradizioni barresi il quale è anche nostro socio”. L’ultrasettantenne Totò Puzzo, lamenta da tanti anni ed è molto richiesto in altri paesi durante il giorno del venerdì santo ma ha declinato sempre l’invito. “ Fino a quando avrò forza farò u lamentaturi – afferma Puzzo – perché la tradizione orale di versi antichi associato al suono è qualcosa di indescrivibile per cui andare fuori da Barrafranca mi duole il cuore. Quando mi hanno detto di lamentarmi per l’associazione ho subito accettato”. Totò Puzzò potrebbe essere uno dei personaggi che potrebbe da anni essere inserito nel registro delle Eredità Immateriali della Regione Siciliana. Tanti i soci dell’associazione che hanno accompagnato le strofe.

Previous Pietraperzia. Il gruppo in maschera "Oktober Fest" sul gradino più alto del podio
Next Il sit-in piazza non si fa. E' probabile che una delegazione domani venga ricevuta comunque dal sindaco Accardi