Lo storico Bobbò Centonze alla volta delle isole Canarie per effettuare uno studio sulla civiltà dei Guanches

Lo storico Bobbò Centonze alla volta delle isole Canarie per effettuare uno studio sulla civiltà dei Guanches

- in Barrafranca

C’è un collegamento tra le piramidi di Guimar nelle Canarie e quella di contrada Cerumbelli a Pietraperzia? Questa è la domanda che si è posta lo storico barrese Bobbò Centonze a cui vuole dare una risposta tanto che è partito per Tenerife al fine di compiere degli studi approfonditi sulle antiche popolazione di quel luogo, i Guanches.

“ Un fatto è chiaro la piramide a gradini a Pietraperzia – afferma lo storico Bobbò Centonze –  è simile alle piramidi di Guimar che sono a Tenerife per cui mi sono impegnato ad approfondire gli studi antropologici ”. Per lo storico barrese nel gruppo di isole delle Canarie è possibile studiare le origini della specie umane dato che le antiche popolazioni del luogo sono i discendenti dei “Cro-Magnon” in alternativa della razza estinta dell’uomo di Neanderthal. Alla fine degli anni Novanta l’antropologo norvegese Thor Heyerdahl ( dimostrò che le costruzioni delle piramidi di Guimar erano il risultato di un progetto complesso, costruite con pietre lavorate, e orientate astronomicamente) venne anche a Pietraperzia per andare a visitare la piramide a scalini in contrada Cerumbelli su invito di un architetto pietrino Paolo Sillitto. “ Studi ben precisi non ne furono fatti – continua Centonze – per cui su quanto dichiarato da Heyerdahl voglio addentrarmi sullo studio e le affinità tra le due civiltà che ci accomunano partendo dai Guances di Tenerife e i Siculi ai tempi di Ducezio”.  Centonze individua due affinità tra le due civiltà: la prima inerente al fatto che erano dei regni che non erano in guerra e i suoi uomini erano spiriti liberi; la seconda è che portavano avanti il culto della pietra e della inumazione in grotta. Infatti in Sicilia sono presenti varie grotte a “facies castelluciana” così come a Tenerife in cui le tecniche di inumazione con il corpo che veniva mummificato avvenivano in grotta. “ A Tenerife c’era il culto della morte bianca dove il suicidio non era concepita come una forma di debolezza umana ma un atto di coraggio esattamente come i Siculi quando si suicidarono nelle zone di Tiraya in territorio tra Piazza Armerina e Barrafranca. La grotta quindi era una garanzia dell’aldilà”.  E poi sotto il profilo antropologico Centonze da una descrizione della civiltà dei Guances: “ Gli uomini raggiungevano un’altezza tra 1,82 e 1,86 con carnagione bianca, capelli biondi ed occhi azzurri per cui il dubbio c’è che appartenessero alla stessa etnia anche se la nostra razza rispetto ai Guances si è deteriorata”. Per Centonze nel gruppo delle piccole isole si possono studiare le origini della specie umana e le caratteristiche somatiche sono di tipo europeo. “ Noi sappiamo solo che i  Siculi provenivano da un possibile territorio del Nord e questo avvalora la tesi che c’è un altro elemento in comune”. Centonze si trova da poco nelle Canarie per un mese per cui è possibile fare le giuste valutazioni.

RENATO PINNISI

 

 

 

You may also like

Il barrese Giuseppe Amore campione regionale

Il barrese Giuseppe Amore si aggiudica per la