Anticipata a Domenica la festa di San Giuseppe

Anticipata a Domenica la festa di San Giuseppe





PIETRAPERZIA. San Giuseppe anticipato al 13 marzo e non al 19 marzo. Quest’anno la concomitanza con altre celebrazioni in preparazione alla Pasqua che cade il 27 marzo prossimo non ha consentito di celebrare la festa il giorno prescritto dal calendario il 19 marzo. Infatti la sera precedente ricorre il Venerdì dell’Addolorata con la relativa processione, mentre il giorno 20 è la Domenica delle Palme che dà il via alle celebrazioni della Settimana Santa. Pertanto la festa esterna è stata celebrata il  13 marzo. Migliaia di persone hanno partecipato a alla saga “La Fuga in Egitto”. Personaggi della rappresentazione sono stati: S. Giuseppe Fabio Romano, la Madonna Nicoletta Pia Similia, il Bambino Gesù Filippo Giuliano, l’Angelo Matteo Romano. I tre Ufficiali di Erode: Calogero e Filippo Bonfirraro e Roberto Falzone.

E’ stata portata in processione la statua di San Giuseppe con il Bambino

Nel piazzale della Matrice è stata imbandita una tavola con pietanze tipiche del giorno a base di frittate, pane lavorato artisticamente e le tradizionali “sfinge di S. Giuseppe” che sono state  offerte dai devoti per voto religioso. Dalla Chiesa Santa Maria di Gesù, inaugurata per l’occasione dopo i lavori di restauro, sono saliti in processione San Giuseppe, la Madonna sopra l’asinello con il bambino e l’Angelo, accompagnati dalla musica e dal popolo; arrivati nel piazzale della Matrice vengono fermati dalle guardie di Erode e qui segue una disputa fra i soldati e l’Angelo che difende la Sacra Famiglia scortandola durante la sua fuga in Egitto; la disputa si conclude con la conversione delle guardie che onorano la Sacra Famiglia e la lasciano passare.



Previous VIDEO: L'assessore Cracolici incontra gli agricoltori di Barrafranca
Next Don Giacomo Zangara invita i fedeli a partecipare alla festa di San Giuseppe