Marotta sconterà la restante pena in una comunità del messinese

Marotta sconterà la restante pena in una comunità del messinese

Un disoccupato di 42 anni, Massimiliano Marotta, con precedenti penali, andrà a scontare la pena in una comunità messinese. A comunicarlo è il suo legale Pasquale Messina. Il Marotta in precedenza era stato sottoposto alla detenzione domiciliare con ordinanza del tribunale di Enna (aprile 2015). Nel settembre dello stesso anno il suo avvocato Pasquale Messina ha presentato un’istanza affinchè il Marotta, tossicodipendente, espiasse la pena in una comunità. Il tribunale di sorveglianza con ordinanza n. 2016/111 ha accolto l’istanza dell’avvocato Pasquale Messina al beneficio dell’affidamento in prova al servizio sociale presso la comunità di un centro di solidarietà nel messinese che attuerà un piano di recupero. La pena da scontare per il Marotta era di 2 anni 3 mesi e 4 giorni ed oltre 600 euro di multa. Avendo già scontato 10 mesi ai domiciliari dovrà passare i rimanenti giorni in comunità.

Previous L’ornitologo Roger Riddington in visita alle riserve naturali del Cutgana
Next Un successo la conferenza sul marketing territoriale e sui progetti di sviluppo sociale